BENVENUTO SU QUESTO SITO, dedicato a chi ama scrivere poesie, racconti, aforismi e desidera comunicare agli altri le proprie emozioni o competere piacevolmente in esercizi di scrittura creativa. La pubblicazione è gratuita



     
 

REDAZIONE - AVVISI IN BACHECA

PRIMO INCONTRO NAZIONALE
Considerato il clima di amicizia che si è sviluppato sul sito ci piacerebbe organizzare entro fine anno il primo incontro nazionale. Poiché, però, non conosciamo in questo momento l’esatta distribuzione territoriale degli autori ci è difficile proporre una località che accontenti la maggior parte degli autori. Noi avremmo pensato ad un centro facilmente raggiungibile in treno, come ad esempio Firenze, ma, dai sondaggi effettuati, le cifre per la sala ed il pernottamento, sono proibitive. Se qualcuno conosce enti disponibili a concederci una sala per 100 – 150 persone a prezzi contenuti (sale comunali, centri culturali od altro) ce lo comunichi. L’idea sarebbe quella di trovarci un sabato pomeriggio e trascorrere qualche ora assieme per conoscerci attraverso presentazioni, letture, dibattiti e cenare in qualche ambiente capiente dei dintorni trattando un prezzo contenuto. Se poi troviamo un luogo che ci offra a prezzi accessibili sala, cena e pernottamento, meglio ancora. L’obiettivo sarebbe quello di far pagare ad ogni partecipante una quota di 65-70 euro (5-10 per la sala, 30 per la cena e 30 per il pernottamento. Purtroppo non abbiamo fondi per contribuire. Chi è interessato all’iniziativa è pregato darci conferma, senza impegno, via mail a redazione@oggiscrivo.it in modo che ci rendiamo conto dei possibili partecipanti. Chi può darci altre idee od offrirci collaborazione usi lo stesso canale di comunicazione.

Comunicato del 29 aprile 2016 (commenti):
Portiamo rispetto per tutti gli autori ma non possiamo più tollerare interventi diretti sui commenti in modo anche aggressivo, a ragione o meno, quando esistono modi diversi di dissenso attraverso l’uso di altri canali (mail alla redazione, messaggistica interna alla redazione o al titolare del sito).
Abbiamo quindi deciso di intervenire sul regolamento prevedendo come infrazione l'intervento diretto sui commenti in modo improprio. Preciseremo inoltre che al ripetersi di tale infrazione la redazione sarà costretta ad adottare provvedimenti adeguati nei confronti dell'autore interessato.

Comunicato del 15 marzo 2016 (commenti)
Già a suo tempo abbiamo ripetutamente raccomandato di ponderare attentamente ciò che si scrive a livello critico NEI COMMENTI in quanto basta poco a scoraggiare chi già con molta timidezza ha fatto dono delle proprie emozioni più riservate.
In questi ultimi giorni, in conseguenza di un qualcosa che è successo in tale ambito, si è improvvisamente cancellato dal sito un autore molto benvoluto. Questo ci dà modo di suggerire agli autori di evitare certe critiche a livello pubblico ma di utilizzare la messaggistica privata per non ferire l’interessato. Con l’occasione ribadiamo, a prescindere dall'accaduto, che, pur nel rispetto delle valutazioni, censureremo quei commenti che riterremo lesivi della dignità dell'autore. Se poi dovessimo riscontrare la malafede di chi commenta in modo inappropriato non esiteremo ad allontanarlo dal sito. Insistiamo col ricordare che i commenti sono pubblici.


La Redazione

 
     
     
 

PREMIAZIONI DEL MESE E TEMA MENSILE DI SCRITTURA CREATIVA

PRIMO INCONTRO NAZIONALE
Considerato il clima di amicizia che si è sviluppato sul sito ci piacerebbe organizzare entro fine anno il primo incontro nazionale. Poiché, però, non conosciamo in questo momento l’esatta distribuzione territoriale degli autori ci è difficile proporre una località che accontenti la maggior parte degli autori. Noi avremmo pensato ad un centro facilmente raggiungibile in treno, come ad esempio Firenze, ma, dai sondaggi effettuati, le cifre per la sala ed il pernottamento, sono proibitive. Se qualcuno conosce enti disponibili a concederci una sala per 100 – 150 persone a prezzi contenuti (sale comunali, centri culturali od altro) ce lo comunichi. L’idea sarebbe quella di trovarci un sabato pomeriggio e trascorrere qualche ora assieme per conoscerci attraverso presentazioni, letture, dibattiti e cenare in qualche ambiente capiente dei dintorni trattando un prezzo contenuto. Se poi troviamo un luogo che ci offra a prezzi accessibili sala, cena e pernottamento, meglio ancora. L’obiettivo sarebbe quello di far pagare ad ogni partecipante una quota di 65-70 euro (5-10 per la sala, 30 per la cena e 30 per il pernottamento. Purtroppo non abbiamo fondi per contribuire. Chi è interessato all’iniziativa è pregato darci conferma, senza impegno, via mail a redazione@oggiscrivo.it in modo che ci rendiamo conto dei possibili partecipanti. Chi può darci altre idee od offrirci collaborazione usi lo stesso canale di comunicazione.

I VINCITORI di GIUGNO 2016 per le varie sezioni sono:

POESIE:
1° Valerio Poggi con “Se non puoi”
2° Giulio Spano con “Il mio cielo”
3° Davide Serafini con “Un momento soltanto”

RACCONTI:
1° Giovanna Balsamo con “Non toccare la frutta acerba”
2° Maddalena Merisi con “L’uomo che non c’era”
3° Green Eyes con “Pensando”

SCRITTURA CREATIVA:
1° Patrizia Brogi con “Le lenzuola”
2° Rocco Michele Lettini con “Strano e vero”
3° Salvo Bonafè con “Il mugnaio Giosafatte”

Ai primi classificati è stato assegnato in premio un libro

TEMA DI SCRITTURA CREATIVA

Insistiamo ogni mese con delle nuove proposte per stimolare gli autori a partecipare al nostro LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA che abbiamo istituito perché siamo convinti che questo gioco invoglia a scrivere. Forse siamo uno dei pochi siti che percorrono questa strada. Coraggio quindi ... e buon divertimento.

Per il mese di LUGLIO il tema di scrittura creativa è il seguente: INCIPIT (un personaggio entra in azione): Prosegui la narrazione partendo da questo incipit: "Una tristezza indefinita la prese, una sorta di malinconia che per alcuni lunghissimi istanti la rese cieca e sorda, togliendole le forze ed il respiro. Appoggiò la fronte sul vetro freddo e chiuse gli occhi. Il vapore formatosi sulla finestra esaltò l’aroma del caffè. Guardò la tazza che racchiudeva fra le mani e le lacrime si sciolsero nel liquido denso.
Si scosse quindi da quello smarrimento improvviso, mandò giù il caffè in un sorso, si infilò la mantella scura sul vestito morbido, si passò la borsa a tracolla e, con il cappuccio calato sulla testa per ripararsi dalla pioggia, si diresse agile alla fermata dell’autobus come tutte le mattine."

La Redazione

 
     
     
 

INFORMAZIONI IN EVIDENZA

RICHIESTA DI CONTRIBUZIONE PER INIZIATIVE A FAVORE DEI SOCI E PER LO SVILUPPO DEL SITO

Vi sono siti letterari che, per sopperire al loro mantenimento, richiedono una tassa al momento della registrazione e/o annualmente. Per principio noi non l’abbiamo fatto sopportando finora ogni spesa e rifiutando offerte di contribuzione da parte di alcuni autori.
Ora, invece, come anticipato in un precedente avviso in bacheca, avendo progettato delle iniziative a favore degli autori, alcune delle quali descritte più sotto, e avendo in programma sviluppi funzionali del sito, costosi in termini in realizzazione, ci vediamo costretti a chiedere UNA CONTRIBUZIONE VOLONTARIA, anche modesta, agli autori.

Chi desidera contribuire potrà farlo bonificando il contributo deciso sul seguente conto IWBANK
Martini Adriano IBAN: IT67V 0308 301605 0000 0001 5662 che funzionerà come conto del sito, sia per gli introiti che per i pagamenti. Chi ha la carta di credito potrà provvedere gratuitamente on line attraverso PAYPAL comunicando di voler accreditare scf.martini@iol.it (Martini Adriano).

Confidiamo nell’appoggio degli autori

TEMPISTICA APPROVAZIONE OPERE

Poiché abbiamo notato che molti autori hanno la tendenza ad inserire le opere in tarda serata riproponiamo quelli che sono attualmente le fasce orarie di esame ed approvazione:
- ore 8 antimeridiane - ore 14 pomeridiane ed ore 20 serali. Da ciò si evince che tutte le opere che arriveranno dopo le ore 20 saranno visionate e pubblicate il mattino successivo.

APPARTENENZA DELLE OPERE

Per quanto superfluo si raccomanda di pubblicare opere proprie. Nel caso in cui dovessimo accorgerci che l'opera è stata copiata avviseremo l'autore e quindi elimineremo d'opera in questione. Al ripetersi dell'infrazione l'autore sarà allontanato dal sito.

VIRGOLETTE NEL TITOLO

Non inserire nel titolo le virgolette o apici e tanto meno altri simboli perché il programma li utilizza nelle codificazioni. La conseguenza è quella che sparisce completamente la visibilità del testo dell'opera. Questo avviene più frequentemente negli aforismi

PUBBLICAZIONE GIORNALIERA DELLE OPERE

Nell'interesse degli autori il sistema inibisce la pubblicazione di più di un’opera al giorno in modo da consentire ai lettori una lettura differenziata degli scritti. Qualcuno riesce tuttavia a vanificare il blocco inserito nel programma ed a proporre più di un'opera. In questi casi approviamo una sola opera e respingiamo le restanti

La Redazione

La Redazione

 
     

Ultime pubblicazioni

     
 

Sensualmente parlando

Perché lavorare se almeno una volta
abbiamo assaporato l'odore
osceno e stupefacente della gravità,
perché disegnare se il confine
tra la bocca e il naso
non disegna la realtà
ma solo il ca... (continua)

Luca Falangone 25/07/2016 - 19:58
commenti 2 - Numero letture:57

Voto:
su 2 votanti


ABBRACCIATI (POESIA CATARTICA )

Abbracciati sempre di più sul divano,
ci accarezziamo sempre più intensamente,
perdendoci dentro gli occhi,
donandoci nuove promesse d’amore.
Il tuo sguardo dentro il mio,
mi fa battere forte ... (continua)

Mary L 25/07/2016 - 19:41
commenti 17 - Numero letture:148

Voto:
su 8 votanti



Sarebbe bello

Sarebbe bello
abbracciare il mondo
tenendoci per mano

fare
un grande girotondo
di cuori innamorati.

Lasciarsi
cullare dalla notte
senza aver paura

danzare
sotto un cielo di sorrisi
di... (continua)


Dario Menicucci 25/07/2016 - 19:12
commenti 11 - Numero letture:73

Voto:
su 8 votanti


Rovine

In rovine,
la tua città sotto
il peso dei massi,
tuoi fantasmi e più intime
paure.
E allora lotta,
fai d’un credo il
chiodo che saldi
il corpo alla mente,
che ti dia qualcosa per
vivere,... (continua)

Sildom Minunni 25/07/2016 - 18:55
commenti 6 - Numero letture:60

Voto:
su 6 votanti



COME SABBIA

Come sabbia sono i miei giorni
che scivolano, immutabili
nella clessidra del mio destino.
L’impasta il mio pianto
fermandone il suo scorrere
mentre l’ingorgo amplifica
la mia malinconia
strozz... (continua)

Millina Spina 25/07/2016 - 18:41
commenti 7 - Numero letture:76

Voto:
su 7 votanti


Inizio a capire...

Solo ora inizio a capire
perché ti sentivi libera…
con le risate tra i capelli
volutamente spettinati…
Quando ti parlavo da uomo
troppo giovane e serioso…
per dirti che la vita insieme
sareb... (continua)

Francesco Gentile 25/07/2016 - 18:26
commenti 16 - Numero letture:119

Voto:
su 14 votanti



Struggente d\\\'Amore

Lo sento scorrere in me
Linfa vitale
sazia il mio cuore
mi porta lontano...scintilla di fuoco!

Nell'anima travolge
la mia dimensione
insieme a te
non conosco le ore!

Tutto sconfina in un... (continua)


margherita pisano 25/07/2016 - 18:11
commenti 15 - Numero letture:129

Voto:
su 11 votanti



GRAZIE TERRA SMERALDA...

Ciao Terra smeralda!
Grazie per la tua bellezza,
Per la tua natura aspra e selvaggia,
Per il tuo bel vento
Che trapassa la pelle,
Che sferza i capelli,
Che porta il profumo
Di mirto, di pini, d... (continua)

Patrizia Bortolini 25/07/2016 - 17:27
commenti 13 - Numero letture:80

Voto:
su 11 votanti



Nelle verdi colline sconfinate...

Nelle verdi colline sconfinate dei nostri sogni ... ci accompagnano una moltitudine di angeli che li realizzano tutti.... (continua)

Paolo Ciraolo 25/07/2016 - 17:18
commenti 3 - Numero letture:29

Voto:
su 2 votanti



LA FIAMMA SI MUOVE

Ogni pensiero non è immobile
fluttua e ondeggia
come corpo di serpente
La fiamma si muove
ed è viva
rossa e pulsante
con lampi d'altro colore
come ad infilarvi la scintilla
il guizzo di un'ide... (continua)

Sabry L. 25/07/2016 - 17:13
commenti 6 - Numero letture:42

Voto:
su 5 votanti


La campagna che tanto mi è cara

Cambio il velo di buon incanto
Nelle terre di perso vanto
Vetusta dorme la verdura
Presa in decaduta gloriosa radura

Gioisco nella bassa mantovana
Terra ove omne moderna passione è vana
Da B... (continua)


Marco Giacomazzi 25/07/2016 - 17:11
commenti 3 - Numero letture:31

Voto:
su 2 votanti



Voglio studiare!

Qualcuno capì che non erano più le ore a passare così in fretta, e gli alberi nei giardini si spogliavano dei loro fiori più belli e i sempreverdi erano così fissi nella loro semplice armonia. Dalla strada s’udiva una voce che cantava canzoni d’amore, o forse proprio una serenata per una donna già vedova e appena sposata. Nei quartieri vicini un rumorio di cose passate ancora perdurava nella loro ... (continua)

Vincenzo Gibellini 25/07/2016 - 16:21
commenti 3 - Numero letture:45

Voto:
su 0 votanti


FORTUNATAMENTE

Poco oltre l’alba, dopo il risveglio
di passo allegro, come consueto
mi accingevo alla solita fermata.

La mente viaggia di tutto e di più,
mi rende solo, nulla attorno, ma
ci pensa il merlo, a... (continua)


Wilobi Wilobi 25/07/2016 - 16:03
commenti 8 - Numero letture:49

Voto:
su 4 votanti



Se fosse facile

Se fosse facile
non sarei qui
a tormentarmi
su cosa fare
Spesso i colori
non son definiti
e grave diventa
discernerne il tono
Non v'è precedente
a cui rimandare
ma solo accecanti
nuove emoz... (continua)

Luciano Guidotti 25/07/2016 - 15:39
commenti 8 - Numero letture:59

Voto:
su 5 votanti


Oggi scrivo!

Oggi scrivo
questi versi...
son baciati
dalla rima...
seppur sempre
di diversi...
indi...mai narrati prima...
Ogni passo...
la mia storia...
la mia poca allegria...
la mia tanta insicurezza.... (continua)

michele stella 25/07/2016 - 15:38
commenti 3 - Numero letture:30

Voto:
su 1 votanti


Sigfrido Goj e il vampiro di cenerentola

Il buzzer, citofonico, della vecchia casa ricevette tre brusche bussate. Talmente brusche da far saltare la cornetta dal suo alloggio. E trasalire la segreteria dalla sua scrivania, altrettanto, seccamente. << Siamo chiusi!>> Rispose, aggiungendo<< Tornate più tardi, i vampiri mordono solo dopo mezzanotte.>> Ma dall'altra parte, alla sua voce, gli faceva eco solo il debole ... (continua)

Emanuele Stridente 25/07/2016 - 15:06
commenti 1 - Numero letture:19

Voto:
su 0 votanti


Mi immagino

Mi immagino
seduti, io e te, sulla pelle chiara di un sofà
che abbracciamo il quotidiano
come fa il vento e fa il suo richiamo
con le chiome dei boschi.
Mi immagino
di avvicinarti un posacenere... (continua)

Matih Bobek 25/07/2016 - 14:52
commenti 3 - Numero letture:14

Voto:
su 1 votanti



IL MIO VIAGGIO

In questi ultimi dieci anni ho intrapreso un viaggio che mi ha cambiato profondamente facendomi tirare fuori da dentro lo stomaco e la mente quello che realmente avrei voluto essere , un viaggio che avrei dovuto intraprendere molto tempo prima ma mi mancava la forza.
Un viaggio che mi ha portato a conoscere persone , ad avere nuove amicizie , provare nuove sensazioni che non ero mai riuscito a t... (continua)

Lorenzo Bianchi 25/07/2016 - 14:46
commenti 1 - Numero letture:63

Voto:
su 0 votanti


FREDDA LUNA

Luna di ghiaccio
sei fredda stasera,
sola riposi in una buia grotta,
infrangibile cristallo di vetro
nel tempo morto.

Bianca luna,
creatura ancestrale,
nevica ai bordi del cielo,
i passi fra... (continua)


daniela dessì 25/07/2016 - 14:45
commenti 3 - Numero letture:18

Voto:
su 1 votanti


La lezione dei nostri tempi è ...

La lezione dei nostri tempi è l'accettazione estrema: se non vuoi smarrire la ragione, ti devi, oggi più che mai, convincere che è il caso e non la logica, l'agente che dispone delle nostre vite.... (continua)

maria clara 25/07/2016 - 14:41
commenti 4 - Numero letture:39

Voto:
su 2 votanti


Il meraviglioso mondo delle farfalle

Ali di farfalle
abbracciano il mondo
celando misteriosi sentimenti.
Son macchie di colori
che rallegrano i cuori.
Son lampi di calore
che ristorano l'animo umano.
Son distese di vita
a conf... (continua)

Febronia Zuccarello 25/07/2016 - 14:32
commenti 8 - Numero letture:42

Voto:
su 4 votanti


In questo sentiero

ma io non ho capito
quale sia il motivo
di vedere un tramonto lontano
sparire veloce come un gabbiano
senza lasciare traccia
ma solo una piccola sfumatura della tua faccia
una mente che vaga n... (continua)

Vito Iannella 25/07/2016 - 14:05
commenti 3 - Numero letture:24

Voto:
su 2 votanti



La mucca Carolina

Carolina viene messa sul camion, aveva visto molti dei suoi compagni entrare nello stesso posto dove stava entrando adesso, senza mai tornare, e quel presentimento terrorizzante, provocarono in lei delle lacrime negli occhi terrorizzati, qualcosa che certamente non può far pensare che loro non abbiano una coscienza; il suo sguardo in quel momento potrebbe essere rappresentato da una sola parola: P... (continua)

Savino Spina 25/07/2016 - 13:55
commenti 5 - Numero letture:178

Voto:
su 2 votanti


COME IL MARE

Oggi,
una struggente angoscia
mi avvolge
con il suo manto
impalpabile
e come sottile agonia
mi lacera l'animo,
come le onde
lacerano il mare
pronto ad accoglierle
nel suo grembo di madre.
... (continua)

aldo campighi 25/07/2016 - 13:12
commenti 5 - Numero letture:69

Voto:
su 4 votanti


Le bisce

Erano molte le probabilità di incontrare una biscia. Eppure, fino a quel momento, a Giuseppe non era capitato.
Dopo un giugno capriccioso, con quell’alternanza di periodi torridi e umide rinfrescate, la vegetazione era diventata lussureggiante. Ma la maturazione dell’uva procedeva un po’ a rilento. Nonno Celso diceva che “il pittore” era pigro nel passare fra i filari a colorare gli acini.... (continua)

Giuseppe Novellino 25/07/2016 - 13:03
commenti 2 - Numero letture:28

Voto:
su 1 votanti


 
     

Poesia del mese

     
  Se non vuoi

Farò delle mie lacrime
un giaciglio
su cui riposerò per sempre.
E tu scolpirai, con le parole,
un sarcofago di sasso
dove entrerai
per sempre prigioniera.
Infine nostri gesti
diverranno so... (continua)

Valerio Poggi 06/06/2016 - 12:27
commenti 17 - Numero letture:209

Voto:
su 8 votanti
 
     

Racconto del mese

     
  Non toccare la frutta acerba

Ero stanca e volevo solo dormire con la mia bambola. Ricordi? Tu me l'avevi regalata! Mi avevi detto, prendendomi in braccio come fanno tutti i papà, che volevi donare una figlioletta alla tua bambina. Io ero felice e stringevo forte al petto la mia piccola creatura, che aveva gli occhi grandi come i miei. Quegli occhi enormi che spiccano sui volti paffuti dei bambini.I piccoli hanno gli occhi così immensi...! Si spalancano meravigliati sul mondo come fiammelle accese nel desiderio di immagazzinare mille e più emozioni. Col passare degli anni, gli occhi si rimpiccioliscono e si allarga il cuore, sede di ricordi e sentimenti. Il mio cuore è già enorme e gonfio, ma non per amore. I miei occhi sono gonfi di pianto e allargati, ma non di gioia e conoscenza. Sono a letto nella mia stanzetta e non riesco a dormire. Tu, mamma, non sei qui. Sei innamorata del tuo compagno e della tua camera dipinta di rosa. E' tutto troppo rosa dentro e fuori di te e tu non riesci a vedere le oscure ombre che ... (continua)

Giovanna Balsamo 18/06/2016 - 19:54
commenti 16 - Numero letture:220

Voto:
su 5 votanti
 
     

La grande sfida

     
 

Ti piacciono le sfide ? Ti piace dimostrare che sai creare ? Vuoi far stupire per la tua fantasia ?
Allora confrontati nella sfida della scrittura creativa ! Clicca qua ed inizia l'avventura, e che vinca il migliore !

 
     

IL Vincitore

     
  Le lenzuola

In uno dei miei rari pomeriggi di shopping, incontrai in una vetrina un suggestivo paesaggio marino stampato su lenzuola; dato che era un'uggiosa giornata di pioggerellina primaverile, fui particolarmente attratta da quel paesaggio esotico, volevo averlo nel mio letto.
Le lenzuola mi parvero di ottimo tessuto e, benché il prezzo fosse un tantino esoso, mi decisi ad acquistarle.
Domani farò una sorpresa a mio marito, pensai mentre rientravo a casa, magari ci tufferemo insieme in questo mare incontaminato che risveglierà la nostra passione, ultimamente un po' sopita.
Così, prima di stenderle sul letto, misi in lavatrice le lenzuola nuove con due cucchiai di aceto, (consigli di nonna Bruna) e poi le stesi ad asciugare; purtroppo quel giorno soffiò un forte vento e quando rientrai da lavoro, trovai il mar dei Caraibi nel mio giardino. Le lenzuola si erano un po' sporcate, richiedevano un ulteriore lavaggio.
Il giorno successivo erano di nuovo stese sulla mia terrazza, finalmente anda... (continua)

patrizia brogi 28/06/2016 - 11:21
commenti 20 - Numero letture:201

Voto:
su 8 votanti
 
     

- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2016 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -