Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



migrante

Migrante


La notte sul molo imbianca
il traghetto porta a levante
mentre incerto del mare è l’orizzonte.
S’apre tersa la visione del cielo
rientrano le barche col bottino
s’inchina il mio paese al primo sole
sfumano alla luce del mattino
le veglie del lungomare .


Con un fremito si parte
non c’è tempo per pensare
vedo della terra le sponde
conosciute e sempre amate
emigrano le speranze
destate dalla terra mia natale,
dell’onde sospinte dal maestrale,
s’ode lo scroscio alle fiancate.


Sale l’ansia d’arrivare in altro porto
riprendere il viaggio in altro mare,
miglia consumate nell’andare
m’accompagna il sole appena sorto.




Share |


Opera scritta il 21/03/2016 - 19:26
Da Nello Farris Rivano
Letta n.345 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie a tutti..! Gentilissimi

Nello Farris Rivano 16/04/2016 - 11:46

--------------------------------------

Poesia molto musicale, dal profondo contenuto, espresso con maestria ed eleganza
Molto piaciuta
Ben venuto nella casa di Oggi Scrivo.
Con simpatia
Nadia
5*

Nadia Sonzini 23/03/2016 - 09:32

--------------------------------------

MOLTO BELLA *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 22/03/2016 - 13:24

--------------------------------------

BENVENUTO TRA GLI AMICI E LE AMICHE DI OGGISCRIVO.
UN ACUTO QUANTO ESPLICITO DECANTO FORGIATO PER NON DIMENTICARE I PROPRI AFFETTI... IL PROPRIO LOCO NATIO... IL SUO PASSATO...
LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 22/03/2016 - 05:09

--------------------------------------

Molto lirica e pittorica nella descizione dillo struggente abbandono della propria terra e delle radici affettive. 5*

salvo bonafè 21/03/2016 - 22:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?