Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilitą...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Pił di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittą...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lą della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Giovane amico ( al mio amico Gigi Annarelli, grande scrittore )

Ti guardo giovane amico
per narrarti favolose storie,
ma ho finito le parole;
hanno rubato i progetti
che avrei voluto donarti
ed il coraggio di vivere.


Mi ricordi un ragazzo
che scrutando il mare
si circondava di luce,
senza vedere il buio,
che non aveva paura
di dover combattere.


Di fronte allo specchio
c' č un uomo stanco,
che non sa pił soffrire,
ne' ridere o piangere,
che non ha pił illusioni,
alla fine, domato e sconfitto.


Avrei bisogno di nuova vita,
di emozionarmi ancora,
e mi ritrovo a nutrirmi
del candore dei tuoi sorrisi,
della gioia delle tue fantasie,
della forza della tua ingenuitą.


Non lasciarti sconfiggere
dall' arroganza degli uomini,
insegui i tuoi desideri
senza stancarti di custodirli,
non lasciarli svanire
tra stupiditą e indifferenza.


Perchč quando in fondo
ti volterai a guardare,
i tuoi sogni saranno li';
qui ho i miei senza vita,
schiere di ombre senza volto
dimenticate nell' oscuritą.



Share |


Poesia scritta il 09/12/2014 - 23:24
Da Dario Menicucci
Letta n.397 volte.
Voto:
su 13 votanti


Commenti


Una dedica molto bella e intensa, complimenti!

Chiara B. 12/12/2014 - 11:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?