Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Sensazioni...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
Sorriso di velluto...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...
COME LA LUNA...
Non è la verità che ...
Mestiere...
Dialogo.........
...nella notte...
Insieme ce la faremo...
Nulla accade per cas...
Volersi bene ma non...
Voglia di miele...
Armonie...
Amore a distanza...
ombre......
AMAMI IN OGNI STAGIO...
Diario di versi che ...
Sei la mia donna...
La via dell'attempat...
ASCOLTO...
Siamo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Orde

Orde di uomini scalzi
scesi dal nord
con i capelli biondi,
giravate per le calli, le torri
e gli archi di una civiltà
sconosciuta e morente.
Percorrevate il nostro
antico inizio quando,
orrendi come voi,
conquistammo le terre
di Socrate e Agamennone.
Portaste morte, peste,
orrore, e sangue nuovo.
E fummo vinti,
già lo eravamo per nostra mano,
e fummo nuovi.
Ora, uomini con i capelli biondi,
vedete bruciare
le vostre torri,
crocifiggere il vostro pensiero.
Altre orde percorrono il vostro inizio,
altro sangue,
dopo quello versato,
rinfrescherà il vostro.
Sempre in nome degli dei
che cambiano nome ad ogni era.


Share |


Poesia scritta il 13/01/2015 - 10:07
Da Valerio Poggi
Letta n.415 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


UN sinuoso dileggio in diverse epoche. Bravissimo.

Romualdo Guida 14/01/2015 - 09:13

--------------------------------------

Davvero una bella poesia, molto interessante. Bravissimo. Ciaooo

Fabio Garbellini 14/01/2015 - 06:14

--------------------------------------

Un corredo storico diligentemente impastito...

Rocco Michele LETTINI 14/01/2015 - 00:29

--------------------------------------

Il guaio è che la storia si ripete, chiodo scacciando chiodo, in nome di un qualche dio che diventa solo strumento di giustificazione per le proprie scorribande, ma mai elemento di libertà e di giustizia vera. Molto bella quest'opera!

Salvatore Linguanti 13/01/2015 - 22:42

--------------------------------------

Epoche diverse ,storie simili che si ripetono gli dei sono il pretesto ,tristemente attuale,bravissimo

genoveffa 2 frau 13/01/2015 - 22:38

--------------------------------------

corsi e ricorsi della storia in questi versi molto belli!!!
Bravissimi

giancarlo gravili 13/01/2015 - 20:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?