Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
A PROPOSITO DI BACI...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Abbondio

Francesco, ricordi quel dì
in fisica dottori
che andammo alla UPIM
nell’ora di pranzo?
Anni ottanta,
barbe incolte,
facce strane,
anime buone.
All’uscita due security
ci sbarrarono il passo.
“Vogliate seguirci
abbiam di taccheggio il sospetto”.
Tu mi guardasti e ti sedesti
per terra dicendo.
“Io non vengo
se mi stringete
vi denuncio
per privata violenza”.
Ti lasciarono andare
e agguantarono me.
Non trovarono nulla,
ovviamente,
e fui libero anch’io.
Mi aspettavi all’uscita
e dicesti:
“Perché non hai resistito?
perché ti sei fatto
trattare così?”
Non risposi, smarrito.
Son trent’anni che penso
“perché non ho resistito?”
L’Abbondio che è in me
sornione, sghignazza.


Share |


Poesia scritta il 18/01/2015 - 16:42
Da Valerio Poggi
Letta n.498 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie a tutti, amici!

Valerio Poggi 19/01/2015 - 16:50

--------------------------------------

Il coraggio di estraniarsi e di opporsi alle ingiustizie. Un modo dove regna sovrana ed è pieno di don Abbondio. Complimenti. Ciao

Romualdo Guida 19/01/2015 - 16:23

--------------------------------------

Un Don Abondio moderno opposto a un ribelle sicuro di se; la differenza? Il primo non ha dimenticato, il secondo si, e credo sia stato meglio così, diversamente non lo avremmo saputo!

Ugo Mastrogiovanni 19/01/2015 - 13:00

--------------------------------------

Autobiografica e mirabilmente forgiata... FELICE SETTIMANA

Rocco Michele LETTINI 19/01/2015 - 09:01

--------------------------------------

Hai raccontato un po' di te...
Piaciuta molto!Bravo come sempre, Valerio.

Paola Collura 19/01/2015 - 08:24

--------------------------------------

Un ricordo celato nel tuo animo che hai voluto donarci,di chi ha la coscienza tranquilla e non teme,forse sei stato ingiusto con te stesso,molto bella,eccellente

genoveffa 2 frau 19/01/2015 - 08:22

--------------------------------------

Un pezzo della tua vita racconta qual'è il tuo animo. Molto bella, complimenti!

lara conca 19/01/2015 - 07:28

--------------------------------------

Però che umiltà!! E, quella vera, richiede una forza anche superiore a quella di chi il coraggio lo possegga innato.
BRAVO!! Vera

Vera Lezzi 18/01/2015 - 22:01

--------------------------------------

molto bello il tuo componimento, un don Abbondio in fondo si cela in tutti noi!!!
Bravissimo

giancarlo gravili 18/01/2015 - 21:29

--------------------------------------

Originale e divertente racconto in versi. Di ingiustizie e soprusi il mondo è pieno. Bisogna avere il coraggio di opporsi. Bravo Valerio!

I. Aedo 18/01/2015 - 20:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?