Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Poetica

Poetica abbandonata, al suono
di cornamuse cieche,
vaghi senz’anima e tempo.
Curata, blandita, lasciata
cresciuta nell’ombra dell’anima mia.
C’è mai stato un momento
in cui potevi camminare da sola?
Ricordo quel tempo in cui mi stupivi
con anime oppresse d’amore e di vita
di sensi e di sogni che agitano il mondo.
Attraverso i tuoi occhi vedevo paesaggi
mutare nel tempo,
scorgevo strade senza paura,
voragini, picchi e cieli infiniti.
Eri sempre con me, a casa, al lavoro,
compagna discreta, amante gelosa,
cambiavi anche tu, a piccoli passi.


Poetica tradita dal quotidiano
rullo di massi attraverso la strada.
Come farfalla sotto le bombe
atterrita e sconfitta.
Niente più cuori, speranze, vittorie
niente più amori nè sperma nè sangue.
Come una vecchia seduta
nel parco enorme dell’ultima casa
guardi il tempo che ci consuma.
Invocarti? Cercarti?
Non è più il tempo,
il pendolo fermo batte le ore
di pietra al suono lontano
di cornamuse cieche che se ne vanno
in una dolce ballata finale.



Share |


Poesia scritta il 09/02/2016 - 17:04
Da Valerio Poggi
Letta n.299 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie amiche e amici. E' un vero piacere condividere emozioni con voi.

Valerio Poggi 11/02/2016 - 10:06

--------------------------------------

Continuo solo per dirti che le tue parole hanno una potenza espressiva, anche se disperate, fuori dal comune. Sturm und Drand al confronto mi sembra un varietà.
Ti abbraccio caramente Valerio e invoca e cerca quella meravigliosa creatura.

salvo bonafè 10/02/2016 - 23:51

--------------------------------------

A che serve parlarti? Tu hai cuore e orecchi solo per l'anima affranta, rimpiangi la vita in un lamento disperato, ma dentro il cuore d'un vecchio leone batte ancora forte e molto potrà raccontare. Le tue parole sono pietre scagliate contro te stesso, quasi a volere espiare colpe che non possono essere tue. Il dono meraviglioso della scrittura, che in te trovo potente, potrà guidare la tua mano. Mentre ti scrivo il turbamento m'impone di porgerti le mie scuse.

salvo bonafè 10/02/2016 - 23:48

--------------------------------------

La poetica è finita? Non sembra con questa tua. Grazie per commento. Buona giornata. Loris.

Loris Marcato 10/02/2016 - 11:30

--------------------------------------

Stupenda lirica, devo farti i miei complimenti sinceri.Molto bravo Valerio

Anna Rossi 10/02/2016 - 08:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?