Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Marco ritorna Giacinto

Ovvero il perché in terra si fece chiamar Marco


- Muore oggi (1), te lo dico, e lo rimarco,
è listin fallace (2). Bada che sale
deciso (3), sbarragli sto pastorale (4),
non ha da passare al di qua il sant' Arco (5).
Ben acconcio (6) è per il crudel imbarco (7),
stessa erba, come nacque muore, uguale (8).
Se sta giustizia, tu mi dici, vale
di' al diavol che l'afferra al suo varco.
Leggi bene, che io in terra lo conobbi:
visse in continuo sfasciare il recinto (9),
beffar chi lustrava la Santa Scala (10),
non per lui noi siamo rimasti gobbi (11);
ferma sto Marco!-. -Io sono Giacinto (12).
S' ostil son due (13), ad un un nome segnala (14),
che con l'altro (15), se miglior, poi si sciala (16)-.
Franco
20/05/2016


1 Un collaboratore di san Pietro sa che quel giorno muore Pannella. E san Pietro lo aspetta.
2 Il collaboratore ha insistito e ancora insiste che l'elenco per il giorno, in mano a san Pietro, deve essere sbagliato.
3 Ogni sua battaglia era fatta con convinzione, come quest'ultima.
4 Pastorale, simbolo del potere spirituale sul popolo battezzato.
5 Ingresso del paradiso.
6 Chi non s'immagina P. con la sua coda, attorniato da una nuvola di fumo.
7 Trasporto di Caronte.
8 È il male personificato e tal rimane.
9 Del gregge affidato a san Pietro.
10 P. era un anticlericale e combatteva chi faticava a mantener pura la dottrina della chiesa, scala che conduce al paradiso.
11 Gli operai han faticato.
12 Pannella è ormai dinanzi a loro. Si presenta col suo nome di battesimo. San Pietro forse annuisce, il collaboratore forse sbalordito. Giacinto allora spiega perché si fece chiamare marco in terra.
13 Cristo e il diavolo.
14 Ad un contendente comunica un altro nome, magari falso.
15 Contendente.
16 Passarsela allegramente.



Share |


Poesia scritta il 22/05/2016 - 11:06
Da Franco Tommaso
Letta n.101 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?