Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il viaggio

C’è soltanto il suono del motore,
che scivola sull’asfalto…
tra la terra e il cielo.


Più lontano ancora
corre lo sguardo…
che si spegne nei ricordi sbiaditi.


Il tempo si è fermato
In questo presente…
di parole mute.


E quanta strada ancora,
chissà perché…
chissà per dove.


Forse è giunta l’ora
d’affondare queste ruote
nella sabbia.


E'il tempo di prendere una direzione,
sul sentiero che avevamo sognato…
sul confine… fra la terra e il mare.



Share |


Poesia scritta il 01/07/2016 - 13:27
Da Francesco Gentile
Letta n.276 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Una bella poesia, costruita con terzine omogenee che la rendono anche musicalmente discorsiva. Il fulcro dell'impianto parrebbe il desiderio, forse familiare, di avvicinarsi al mare ( terra e mare) quando nella realtà si vive in luoghi prossimi alla montagna ( terra e cielo).
Belli alcuni versi che sfruttano l'immagine rendendola metafora vincente: parole mute, affondare le ruote nella sabbia.

Quattro Stagioni 02/07/2016 - 11:50

--------------------------------------

Un viaggio molto apprezzato... Complimenti 5*****

patrizia brogi 02/07/2016 - 10:22

--------------------------------------

Molto bella tanto piaciuta.

Romualdo Guida 02/07/2016 - 03:38

--------------------------------------

MI è MOLTO PIACIUTA LA TUA OPERA 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 01/07/2016 - 23:56

--------------------------------------

E grazie ancora... cara Mimmi, dolce Nadia, stimato Rocco, e le amiche Antonella e Monica.. Ciao

Francesco Gentile 01/07/2016 - 18:02

--------------------------------------

Ciao Salvo... Forse hai ragione. Una "metanarrativa" oppure una "metapoesia", in effetti sono fatto un po' così... un pò a metà nelle cose, cercando uina sorta di equilibrio... ma la cosa importante e che ti sia piaciuta. Grazie caro amico

Francesco Gentile 01/07/2016 - 17:59

--------------------------------------

Parole di estrema delicatezza, molto bella la chiusa.

monica portatadino 01/07/2016 - 17:44

--------------------------------------

Ciao Francesco,
bei versi di una poesia metanarrativa e caustica. Sembrerebbe un arenarsi, poi parli di volgere verso una direzione.
Comunque molto apprezzata.
Buon w.e.
Salvo

salvo bonafè 01/07/2016 - 17:35

--------------------------------------

Ciao Francesco, i miei elogi per le tue terzine ben composte. Lieta serata

Antonella Zacchella 01/07/2016 - 17:10

--------------------------------------

Cotanta riflessività evinco dal tuo arguto verseggio.
Il mio elogio Francesco.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/07/2016 - 15:49

--------------------------------------

Molto bella Poeta
Un abbraccio
Nadia

Nadia Sonzini 01/07/2016 - 15:05

--------------------------------------

Già, in questo presente di parole mute ( bellissimo...) prendiamo finalmente la direzione dei nostri sogni...
Ciao Francesco, sempre complimenti.

Mimmi Due 01/07/2016 - 14:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?