Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Stai con me

Davanti a quella porta bianca
il figlio reclamava la sua nascita.
Una forza divina e potente
lo chiamava tra i vivi
e mentre io tutto questo trasognavo
tu, dalla barella, mi prendesti per mano
e mi dicesti: stai con me.


Tra sangue, grida,
e le mosse arcaiche del medico
si mescolavano le nostre lacrime,
io chino su di te, tu protesa
nel tuo ruolo ancestrale.


Il miracolo ci colse
entrambi increduli,
un essere grigio e irato
irruppe nella nostra vita,
il suo pianto si confuse col nostro
e mai saremmo stati più felici.



Share |


Poesia scritta il 27/07/2016 - 11:31
Da Valerio Poggi
Letta n.300 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Poesia molto piaciuta... intensa, toccante

Francesco Gentile 28/07/2016 - 11:47

--------------------------------------

BELLISSIMA POESIA CHE OGNI PADRE DOVREBBE CONOSCERE 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 27/07/2016 - 23:14

--------------------------------------

Molto bella...intensa e coinvolgente.
Complimenti!

margherita pisano 27/07/2016 - 20:43

--------------------------------------

Molto bella, mi ha richiamato alla mente quei momenti dolorosi e fantastici!*****

Marilla Tramonto 27/07/2016 - 16:23

--------------------------------------

E' il miracolo della vita! Molto bella. Ciaooo

Fabio Garbellini 27/07/2016 - 15:32

--------------------------------------

Splendida poesia di grande dolore! Grazie per averla condivisa caro amico Valerio, perché anch'io come tanti ho vissuto queste condizioni e tu trasformandola in poesia hai operato una catarsi dal dolore

Nadia
5*

Nadia Sonzini 27/07/2016 - 14:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?