Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Generazione di fenomeni

Noi, che non abbiamo più, il cielo in una stanza,
noi che conoscevamo i buoni modi, la buona creanza,
e le sere d'estate, col massimo entusiasmo,
ci gustavamo, un buon gelato con la panna;
voi che oggi , della buona educazione, risentite,
o fate senza, e se vi annoiate,
per combatterla, la noia, vi fate, come minimo una... canna.
Noi che uscivamo la sera, ma mai fino a notte tardi,
oggi invece voi, che si esce di notte tardi o prima dell'alba e non si rincasa,
non prima della notte del giorno appresso o della settimana l'altra.
Noi, che le ragazze, le vedevamo solo... col lumicino,
dopo le dieci della sera; oggi, che le donne escono di sera e fanno tardi o l'alba
o si fanno vive, se le garba,
a fine estate, o agli inizi di Settembre.
Povera generazione che su di noi incombe...e ci fa fessi!
Noi, che col telefonino non ci sapevamo fare,
-non ricordo nemmeno se esistesse,-
o non avevamo niente da raccontare,
oggi che dal telefonino non si vogliono staccare;
e se gli devi chiedere qualcosa, se gli devi parlare, non ti guardano nemmeno in faccia o ti rispondono:
per favore non disturbare, ho un messaggio che sta per arrivare o lo sto... per inviare;
e ti girano le spalle con garbo e maleducazione,
per non farti leggere ciò che c'è scritto, per privacy o perchè temono una tua reazione.
Povera generazione disastrata, senza una meta, senza una strada.
E di strada da percorrere c'è ne tanta; c'è un intera autostrada.


Share |


Poesia scritta il 31/07/2016 - 20:20
Da francesco la mantia
Letta n.262 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un poetar che trova tutta la approvazione. Versi di verità e... d'intenso impatto.
Il mio elogio e la mia Lieta settimana.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/08/2016 - 11:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?