Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Generazione di fenomeni

Noi, che non abbiamo più, il cielo in una stanza,
noi che conoscevamo i buoni modi, la buona creanza,
e le sere d'estate, col massimo entusiasmo,
ci gustavamo, un buon gelato con la panna;
voi che oggi , della buona educazione, risentite,
o fate senza, e se vi annoiate,
per combatterla, la noia, vi fate, come minimo una... canna.
Noi che uscivamo la sera, ma mai fino a notte tardi,
oggi invece voi, che si esce di notte tardi o prima dell'alba e non si rincasa,
non prima della notte del giorno appresso o della settimana l'altra.
Noi, che le ragazze, le vedevamo solo... col lumicino,
dopo le dieci della sera; oggi, che le donne escono di sera e fanno tardi o l'alba
o si fanno vive, se le garba,
a fine estate, o agli inizi di Settembre.
Povera generazione che su di noi incombe...e ci fa fessi!
Noi, che col telefonino non ci sapevamo fare,
-non ricordo nemmeno se esistesse,-
o non avevamo niente da raccontare,
oggi che dal telefonino non si vogliono staccare;
e se gli devi chiedere qualcosa, se gli devi parlare, non ti guardano nemmeno in faccia o ti rispondono:
per favore non disturbare, ho un messaggio che sta per arrivare o lo sto... per inviare;
e ti girano le spalle con garbo e maleducazione,
per non farti leggere ciò che c'è scritto, per privacy o perchè temono una tua reazione.
Povera generazione disastrata, senza una meta, senza una strada.
E di strada da percorrere c'è ne tanta; c'è un intera autostrada.


Share |


Poesia scritta il 31/07/2016 - 20:20
Da francesco la mantia
Letta n.187 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un poetar che trova tutta la approvazione. Versi di verità e... d'intenso impatto.
Il mio elogio e la mia Lieta settimana.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/08/2016 - 11:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?