Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L’UOMO FATTO DI STRA...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
HAIKU N.1...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Generazione di fenomeni

Noi, che non abbiamo più, il cielo in una stanza,
noi che conoscevamo i buoni modi, la buona creanza,
e le sere d'estate, col massimo entusiasmo,
ci gustavamo, un buon gelato con la panna;
voi che oggi , della buona educazione, risentite,
o fate senza, e se vi annoiate,
per combatterla, la noia, vi fate, come minimo una... canna.
Noi che uscivamo la sera, ma mai fino a notte tardi,
oggi invece voi, che si esce di notte tardi o prima dell'alba e non si rincasa,
non prima della notte del giorno appresso o della settimana l'altra.
Noi, che le ragazze, le vedevamo solo... col lumicino,
dopo le dieci della sera; oggi, che le donne escono di sera e fanno tardi o l'alba
o si fanno vive, se le garba,
a fine estate, o agli inizi di Settembre.
Povera generazione che su di noi incombe...e ci fa fessi!
Noi, che col telefonino non ci sapevamo fare,
-non ricordo nemmeno se esistesse,-
o non avevamo niente da raccontare,
oggi che dal telefonino non si vogliono staccare;
e se gli devi chiedere qualcosa, se gli devi parlare, non ti guardano nemmeno in faccia o ti rispondono:
per favore non disturbare, ho un messaggio che sta per arrivare o lo sto... per inviare;
e ti girano le spalle con garbo e maleducazione,
per non farti leggere ciò che c'è scritto, per privacy o perchè temono una tua reazione.
Povera generazione disastrata, senza una meta, senza una strada.
E di strada da percorrere c'è ne tanta; c'è un intera autostrada.


Share |


Poesia scritta il 31/07/2016 - 20:20
Da francesco la mantia
Letta n.227 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un poetar che trova tutta la approvazione. Versi di verità e... d'intenso impatto.
Il mio elogio e la mia Lieta settimana.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/08/2016 - 11:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?