Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SIAMO GUERRIERI DI CARTA

Armati di poesia
marciamo nella pioggia
siamo guerrieri di carta


soldati dell'amore
senza bandiere
senza frontiere


con le nostre penne
che sparano parole
rosse come il sangue


che talvolta feriscono
e perfino uccidono
anche un poeta sa essere crudele


siamo guerrieri di carta
e non abbiamo corazza,
solo l'audacia della passione


che ci spinge a vivere
e qualche volta a morire



Share |


Poesia scritta il 02/08/2016 - 09:37
Da Sabry L.
Letta n.305 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie sorellina...eh sì poesie e poeti possono ferire eccome...un bacio assolutamente lacustre tutto per te e per il trio marinaro

Sabry L. 03/08/2016 - 08:43

--------------------------------------

Ti ringrazio Anna Loris sei simpatico..un origami...forte

Sabry L. 03/08/2016 - 08:40

--------------------------------------

Grazie super sweet .Vada per la condottiera.ti ci vedo!! Graxie Mirella,mi piacciono i tuoi articolati e riflessivi commenti.Penso cge Pessoa intendesse fingitori non nel senso di bugiardi o.mistificatori ma di innocenti illusi che credono in quel che dicono ma che non sanno portarlo in pratica...ovviamente personale interpretazione....

Sabry L. 03/08/2016 - 08:38

--------------------------------------

Grazie Lupo per il tuo apprezzamento grazie Nadia grazie Rocco

Sabry L. 03/08/2016 - 08:33

--------------------------------------

Come dici bene sorellina, spesso anche una poesia può ferire.

Parole vere le tue. brava.


A te un grande abbraccio con tantissimo bene, da parte del trio
del mare..al trio del laghetto.
Bacione ciao.


Maria Cimino 02/08/2016 - 22:17

--------------------------------------

Che bella Sabry.
Mi sento già un origami.
Ciao buona serata.

Loris Marcato 02/08/2016 - 19:56

--------------------------------------

Bella e veritiera... bravissima Sabry!
*****

ANNA BAGLIONI 02/08/2016 - 17:17

--------------------------------------

Ciao sweety hai ragione, io preferisco essere condottiera dell'amore

Mary L 02/08/2016 - 16:05

--------------------------------------

SABRY....in effetti è vero siamo guerrieri di carta, le nostre armature sono leggere, ma possiamo anche ferire.Come il detto "fa quel che il prete dice e non fare quello che fa"...Lo si può rapportare ai poeti," leggi quello che scrivono ma non mettere in pratica quello che suggeriscono."Siamo esseri umani alla fine.Sai come diceva F. Pessoa che i poeti sono dei "fingitori"e non ha tutti i torti. Ciao Sabry sempre belle e interessanti le tue poesie e i miei commenti diventano sempre più lunghi...

mirella narducci 02/08/2016 - 15:56

--------------------------------------

Un acuto quanto oculato decanto.
Il mio lodevole giudizio e il mio lieto meriggio Sabry.
*****

Rocco Michele LETTINI 02/08/2016 - 15:10

--------------------------------------

E' proprio così carissima Sabry, meglio non poteva essere detto
Nadia
5*

Nadia Sonzini 02/08/2016 - 15:08

--------------------------------------

è UNA SPLENDIDA OPERA BRAVA SABRY I POETI SANNO AMARE MA SANNO ANCHE FAR MALE 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 02/08/2016 - 14:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?