Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...
Il lamento dei poeti...
Troppe-D 2...
amor sofferto...
Notte di S.Lorenzo...
L' IPOCRITA...
Ci sono cose che acc...
Occhi di vetro...
VIAGGIATORE.........
La mia storia come u...
Grigio di citta'...
VIVO PER AMARTI...
UN ANGELO ALLO SPECC...
A LEI...
SOLI INSIEME...
batuffolo...
Alla luna...
Ossimori....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Amare senza confini

Volevo amare
più di quanto io credevo,
desiderare la vita
più di quanto io speravo,
ma superare i miei limiti
non era nelle mie forze.


Ho colto il sapere della gente,
l’ottimismo dei loro discorsi
e la voglia di sentirsi utili,
quando l’unico vero eroe
di me stesso ero io.


Patire la solitudine
in mezzo alla folla,
udire il silenzio
tra grida assordanti,
come se quello che i miei sensi
volevano recepire
non era in questo mondo.


Ma nutrivo la speranza
di catturare qualche suono
che lambisse il mio udito,
qualche luce che schiarisse
la mia vista già buia,
per donare un senso
alla mia esistenza.


D’un tratto un riverbero
invase i miei occhi,
un profumo inebriò il mio olfatto,
una carezza sfiorò il mio viso,
un bacio assaporò le mie labbra
e mentre una melodia
errava nei miei sogni,
una voce idilliaca,
leggiadra e incantata,
mi invitò a varcare
confini mai conosciuti.



Share |


Poesia scritta il 25/11/2016 - 22:17
Da Antonino Firenze
Letta n.290 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


molto bella

GIANCARLO ROSATI - LUPO 26/11/2016 - 12:13

--------------------------------------

già...il potere dell'amore...
bella

laisa azzurra 26/11/2016 - 11:22

--------------------------------------

Molto bella, complimenti

black shadow 26/11/2016 - 08:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?