Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'albero dalle foglie lucenti

Piegato dagli anni
un vecchio albero
lascia alle fronde
lambire la strada.


Senza notarlo
le auto ai suoi piedi
si affrettano veloci
sull' asfalto bagnato.


La chioma maestosa
puntata d' arancio
lentamente oscilla
armonica e sinuosa.


Muovendo i suoi rami
sembra chiamarmi
con i gesti aggraziati
di un vecchio saggio.


Sottovoce mi parla
col sussurro del vento
che fruscia sui nodi
e le crepe del legno:


"E' triste il tuo cuore
lo sento distante
come avesse smarrito
la passione e l' ardore.


Guarda il mio corpo
condannato alla terra
a restare immobile
a contare i decenni.


Ci sono qui intorno
solamente una via
le colline sfumate
poche case lontane.


Tra le mani ho la sorte
di questi piccoli uccelli
do' riparo e una casa
ai minuscoli insetti;


ma non conosco il mare
il gorgheggio del fiume
gli abbaglianti ghiacciai
sopra immensi deserti


non conosco l' amore
le carezze di un bimbo
l' emozione di un bacio
di una madre raggiante.


Se tu hai tutto questo
non ti puoi lamentare
prendi in mano la vita
non esiste la sorte".


Quindi torna il silenzio
le parole svaniscono
nello spazio già colmo
di grigiore d' autunno.


Quelle foglie lucenti
di sgargianti colori
ora sembrano lacrime
mille gocce di pianto



Share |


Poesia scritta il 29/11/2016 - 18:47
Da Dario Menicucci
Letta n.274 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Quartine sublimi. Molto bella.

antonio girardi 30/11/2016 - 10:23

--------------------------------------

Bellissima Dario, incantata. Complimenti sinceri

Anna Rossi 30/11/2016 - 06:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?