Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MADRE

Quanto vorrei
accarezzare
ancora una volta il tuo viso
per fare mia quella lacrima.
Quanto vorrei
esitare
sulla tua pelle diafana
per il tempo
che non ho potuto
o voluto dedicarti.
Quanto vorrei
riscattare
i momenti eterni di oblio
che ti hanno piagata nell’anima.
Quanto vorrei
riavvolgere
il nastro della tua vita
per riscriverla
con la supplica del perdono.
Quanto vorrei
tutto questo
ma non mi resta
che il tuo ascolto
o madre
per questo canto di dolore
che vibra nelle ali
di farfalla stremata
in cerca del fiore
delle tue attese vane.


Share |


Poesia scritta il 15/01/2017 - 21:59
Da antonio girardi
Letta n.302 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Quella che ha scritto non è una poesia ma un opera poetica.La sua poesia mi è piaciuta molto. Bellissima poesia dall'inizio alla fine. Bravo. 5*
Approfitto per ringraziarla del complimento che mi ha fatto nel commento al mio nuovo finincipit. E sono contento che le piace ciò che scrivo. Buona notte, sig. Girardi

Alberto Berrone 17/01/2017 - 23:08

--------------------------------------

Così intensa e magnetica da far vibrare le corde dell'anima...così profonda da far commuovere ogni cuore! Non si può ritornare indietro, ma lei è e sarà sempre con te e....è lì ad ascoltarti e a perdonati, se c'è qualcosa di cui devi farti perdonare! Ciao Antonio!

Ilaria Romiti 17/01/2017 - 20:49

--------------------------------------

Molto bravo, come sempre.

Mimmi Due 16/01/2017 - 20:55

--------------------------------------

Molto dolore in questa poesia che piange il tempo perduto e che dà sfogo al pentimento... quando poi si parla della madre tutto è ancora più dolente...
Belle e dolci parole!

Alessia Torres 16/01/2017 - 15:19

--------------------------------------

Il desiderio d'amore per la propria madre è ben reso. Giulio Soro

Giulio Soro 16/01/2017 - 12:37

--------------------------------------

Versi commoventi, intrisi di rimpianto verso chi tanto si è amato e verso quel tempo che non potrà tornare.
Credo che questa tua dolcissima e dolorosa dedica verrà ascoltata e quella farfalla tornerà da te, per farti una carezza.
Ciao!

Millina Spina 16/01/2017 - 12:28

--------------------------------------

Una poesia molto sentita...

Sabry L. 16/01/2017 - 12:25

--------------------------------------

Quanto si vorrebbe tornare indietro per rimediare alle mancanze! Bellissime righe trasudanti dolore muto, soffocato, ma che non guarisce mai, che perseguita l'animo scontento e pieno di rimpianti...

Patrizia Bortolini 16/01/2017 - 11:16

--------------------------------------

Versi molto intensi. Un velo di tristezza... muta quasi in una dolce e tenera cornice, per questi sentimenti profondissimi. Molto bella

Francesco Gentile 16/01/2017 - 11:05

--------------------------------------

HAI OMAGGIATO LA TUA FAMIGLIA IN AMOREVOLI VERSI.
LIETA SETTIMANA, ANTONIO.
*****

Rocco Michele LETTINI 16/01/2017 - 11:05

--------------------------------------

Antonio una bella opera che ti onora verso la tua famiglia il tuo cuore è grande e pieno d'amore 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 16/01/2017 - 10:44

--------------------------------------

bellissima, Antonio
splendida dedica....commovente e dolcissima

laisa azzurra 16/01/2017 - 10:44

--------------------------------------

Una bellissima poesia, scritta da un figlio profondamente innamorato della propria madre...5*, meravigliosa anche la chiusa! Buon inizio di settimana,

Chiara B. 16/01/2017 - 10:40

--------------------------------------

leggendo le tue poesie e vedendo quanto attaccamento tu abbia per i tuoi genitori deduco che siano stati splendidi e penso che anche tu lo sia. tanta bellezza intrisa di tristezza.Ciao.

andrea sergi 16/01/2017 - 10:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?