Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sindrome di Stendhal...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



FIORE ROSSO

Ora scavo nella ferita
senza timore del dolore
il mio sangue è un fiore rosso
che sboccia sulla pelle


raccolgo fra le dita
quei petali, quelle gocce
e non ho più paura
posso solo cancellare il male


una mano calda sul cuore
e un sospiro per sciogliere,
come fosse sale,
quel grumo sul petto


il mio sangue è un fiore rosso
che brucia come fuoco
lì dove tu mi colpisti
ora scavo nella ferita


quel fiore splende
sul mio corpo di fenice



Share |


Poesia scritta il 25/01/2017 - 08:50
Da Sabry L.
Letta n.286 volte.
Voto:
su 11 votanti


Commenti


Profonda come la ferita che menzioni dal sangue che sgorga la rinascita 5*

Francesco Pezzulla 25/01/2017 - 23:29

--------------------------------------

E'profondamente bella, quando lasci che il dolore salga in superficie e lo conosci...solo allora puoi farlo fluire, e si trasforma...infondo è la stessa energia. Un abbraccio Sabry 5*

margherita pisano 25/01/2017 - 22:46

--------------------------------------

Molto bella Sabry.

antonio girardi 25/01/2017 - 21:58

--------------------------------------

5* Brava Sabry, sembra un trattare lo stesso colore ...ma termina in un altro, sebbene con identici contorni. Ciao

Wilobi . 25/01/2017 - 20:00

--------------------------------------

Molto profonda con metafore molto significative e una chiusa emozionante e positiva! Complimenti!

Ilaria Romiti 25/01/2017 - 16:30

--------------------------------------

SABRY...come la fenice, rinascere dalle proprie ceneri, tornare alla vita dopo un dolore, dimenticare il male.
Non è facile ci si può riuscire a venirne fuori perche noi siamo fatti anche di forza e coraggio. Molto bella non me ne perdo una delle tue opere ....almeno spero Ciao

mirella narducci 25/01/2017 - 15:57

--------------------------------------

Complimenti Sabry. Versi di grande impatto, davvero emozionanti. 5* Aurelia

Aurelia Strada 25/01/2017 - 15:25

--------------------------------------

io la trovo estremamente positiva...
c'è forza, consapevolezza, c'è pure speranza...
già e' importante trovarsele le proprie ferite.... in più avere la forza consapevole di volerci guardare dentro...scavare... per trovare la giusta cura.
scusa se mi sono permesso ma a me arriva tantissima forza
grazie bello leggerti
5*

Paolo Pedinotti 25/01/2017 - 15:22

--------------------------------------

Ostentare l'algia patita porgendo la ferita come cimelio d'un dolore che malgrado tutto mai vincerà sulla voglia di rinascere a vuova vita. Bei versi, complimenti,

Francesco Scolaro 25/01/2017 - 15:13

--------------------------------------

Vero, bisogna scavare nella ferita , per eliminare i grumi di una esperienza negativa...solo così si potrà rinascere a nuova vita.

Teresa Peluso 25/01/2017 - 14:57

--------------------------------------

Molto bella Sabry,complimenti 5*

Paolo Perrone 25/01/2017 - 13:43

--------------------------------------

profondi versi con una tristezza oramai da tempo in te nata bella 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 25/01/2017 - 13:20

--------------------------------------

triste Sabry
ma, purtroppo, vera...quantomai attuale
bellissima tesoro

laisa azzurra 25/01/2017 - 11:53

--------------------------------------

VERSI PROFONDI QUANTO ESPLICITI. RIFLETTERCI E' UN DOVERE...
IL MIO SALUTO SABRY.
*****

Rocco Michele LETTINI 25/01/2017 - 09:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?