Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

'Lascia stare la mia...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Titoli di coda

Conosco il tuo amore e abdico al mio,
come farò ad afferrare
il senso profondo di noi?
Conosco la tua vita e non vivo la mia,
potrò attingere forza
dal tempo che resta?


Piego il capo al destino
e dal vento mi faccio passare
mentre metto dei passi su passi
già segnati, scalfiti, scavati
le mie suole risuonano vuote
su biglietti usati da altri
mentre stendo dei versi non puri
recitando improperi
invidiando chi ride, chi soffre,
chi ama, chi prega, chi muore.


Conosco ogni cosa del mondo,
potrò mai arrivare a conoscere me?



Share |


Poesia scritta il 25/02/2017 - 20:24
Da andrea guidi
Letta n.204 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Sentitamente vi ringrazio
miei "pochi ma buoni"
ed auguro un'ottima settimana.

andrea guidi 27/02/2017 - 17:04

--------------------------------------

Una riflessione su se stessi andrebbe fatta e quindi è giusto fermarsi un pò e riflettere togliendo magari per un attimo lo sguardo da ciò che ci circonda per poi continuare a consumare le suole.....Bellissima riflessione/introspezione.

Francesco Scolaro 26/02/2017 - 15:34

--------------------------------------

Molto bella...
Complimenti

brunello pompeo 26/02/2017 - 15:22

--------------------------------------

Un finale pieno di interrogativi che fa ritornare a rileggere il testo. Non si può rinunciare a stessi pensando che tutto quello al di fuori di noi è importante. E' esattamente l'opposto, che hai colto nella domanda, "scontata" del finale.
Riflessione molto bella.

ALFONSO BORDONARO 26/02/2017 - 14:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?