Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



LA SOLITUDINE DI UN POETA

Farfalle le sue parole in volo...
L'ho visto seduto ai margini del sogno
sulla riva dell'amore perduto
o forse ho visto soltanto
la solitudine di un poeta
Muto il suo canto perso nel vento
eppure io sono restata ad ascoltare
ho colto nei suoi occhi i fiori
dei versi affidati all'alba
i sussurri d'emozione
e quel dolore antico mai andato via,
malinconia azzurra firmata
su fogli immensi di cielo


quanto è grande la solitudine di un poeta!



Share |


Poesia scritta il 08/03/2017 - 16:10
Da Sabry L.
Letta n.285 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Ne resto colpito, quasi affondato... (metaforicamente) nella profonda sensazione che mi trasmette.. Bellissima Poesia

Francesco Gentile 12/03/2017 - 10:03

--------------------------------------

Ringrazio tutti per la presenza fra le mie righe...Avete ragione, la solitudine del poeta è introspezione necessaria,ma a volte....comporta dolore....

Sabry L. 10/03/2017 - 01:04

--------------------------------------

Sweety meravigliosa

Mary L 09/03/2017 - 15:35

--------------------------------------

Spesso si immagina la solitudine come assenza di tutto, vuoto del'essere, silenzio della vita.
ma il poeta non può concentrarsi nel caos del giorno, nel frastuono e nei rumori.
La solitudine del poeta è raccoglimento, concentrazione, introspezione, lettura del suo animo e dei suoi sentimenti, in quel silenzio solo un rumore:
la penna che sta scrivendo versi, forse immortali.

ALFONSO BORDONARO 09/03/2017 - 10:37

--------------------------------------

Cara Sabry L. questa tua è bellissima, una perla in aggiunta alla tua collezione.5*

donato mineccia 09/03/2017 - 09:36

--------------------------------------

Viaggio di andata e ritorno per la luna ... grazie di questa fetta. Ciao Sabry

Wilobi . 08/03/2017 - 22:21

--------------------------------------

MERAVIGLIOSA........ una delle più belle!

ANNA BAGLIONI 08/03/2017 - 21:29

--------------------------------------

Sabry
...e quanto è meravigliosa questa poesia...
mi hai incantata

laisa azzurra 08/03/2017 - 19:41

--------------------------------------

La solitudine, a volte anche la melanconia sono condizioni essenziali per un poeta affinchè il suo afflato può spaziare nei silenzi e cogliere tutti i fonemi che ruotano attorno.......Molto bella, ciao.

Francesco Scolaro 08/03/2017 - 18:28

--------------------------------------

SABRY...Tutti a volte ci sentiamo soli ma la solitudine del poeta è magica perché gli permette di spaziare col pensiero e raccogliere dal cielo tutto l'amore del mondo. E' una poesia dolcissima sei bravissima

mirella narducci 08/03/2017 - 18:14

--------------------------------------

be in parte è vero ma il poeta cerca la solitudine lo fa ragionare e sragionare 5* auguri

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 08/03/2017 - 18:04

--------------------------------------

Superlativa nel pensiero.
Lieta serata.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/03/2017 - 17:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?