Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it






Share |


Poesia scritta il 01/01/1970 - 01:00
Da
Letta n.1 volte.
Voto:
su votanti


Commenti


Il senso critico, perdonami, nn basta. ..

laisa azzurra 14/03/2017 - 20:21

--------------------------------------

Ma certo che siamo colpevoli. Colpevoli di aver visto, compreso, e goduto di privilegi sproporzionati al merito! E di questo chiedo scusa ai miei figli, agendo con rispetto e senzo critico. Saluti. GL

Guido Lopardo 14/03/2017 - 19:09

--------------------------------------

Il tuo sfogo in poesia è apprezzabile per impeto e passione, perché si sente tutta la tua forza nel dire...ma perdonami, la generazione di tuo padre è quella di mio padre, ed è stata ammirevole la sua vita e mi ha insegnato tanto, ha forse fatto poco, ma noi abbiamo fatto peggio! Speriamo che i nostri figli non ci rimproverino mai! Buona serata!

margherita pisano 14/03/2017 - 18:26

--------------------------------------

.. anzi, ancor di più
Proprio perché consapevoli

laisa azzurra 14/03/2017 - 17:48

--------------------------------------

Splendida
Davvero...senza parole
Però un piccolo Appunto: noi suamo colpevoli quanto i ns genitori...e sai di cosa? Della ns inerzia

laisa azzurra 14/03/2017 - 17:46

--------------------------------------

GUIDO...Non seguo la politica ma da quello che ho letto ho tratto questa riflessione.Sei nato nel 67 quindi avevi 1 anno nel 68. Troppo piccolo per fare le barricate.Ora che sei cresciuto sei capace solo a maledire. Sono con te nel dire che non c'è niente che va ma odiare la vecchia generazione che ti ha procurato i pannolini se pur di nylon ma comodi e dato un tetto di mattoni invece che di paglia e tanti altri agi che i tempi moderni ci hanno fatto conoscere mi sembra troppo. Bada che i benefici si sono avuti col sudore della fronte e non regalati, perche mai si è ottenuto per niente. Odia te stesso e lascia in pace tuo padre....ora lo sei anche tu. Sono sicura che tua figlia non ti accuserà mai, perche nella vita si deve cercare sempre il meglio e il buono.Questa è la mia modesta opinione.

mirella narducci 14/03/2017 - 17:34

--------------------------------------

ALFONSO BORDONARO grazie x quanto hai scritto, che condivido in pieno.

Marilla Tramonto 14/03/2017 - 16:45

--------------------------------------

Com'è brutto giudicare senza sapere. Com'è vigliacco scrollarsi tutto dalle spalle e caricarlo sulle spalle altrui.

Marilla Tramonto 14/03/2017 - 16:43

--------------------------------------

Molto forte questa poesia, con un significato che deve indurre alla riflessione. Le generazioni future sono l'unica speranza per questo mondo troppo corrotto, ormai. Molto bella.

Giulia Bellucci 14/03/2017 - 16:04

--------------------------------------

Forse la generazione di tuo padre, che forse non è distante dalla mia è quella che negli anni '60 protestava nelle strade e nelle università. ra quella presa a bastonate per rivendicare i diritti di cui oggi godiamo, il DIRITTO DEI LAVORATORI è costato sangue come tutte le riforme nate dopo il '68.
Forse abbiamo una colpa, che tutti quegli ideali che ci hanno animato e per i quali abbiamo combattuto non siamo riusciti a portarli tutti a compimento. Ma l'impegno per UNA CASA PER TUTTI sostenuto dalla fine degli anni 50 fino agli anni 60 non è nato PER UNA DISTRAZIONE DELLA STORIA ma per l'impegno di tanti che hanno veramente combattuto.
Forse la generazione di tuo padre qualche merito ce l'ha.

ALFONSO BORDONARO 14/03/2017 - 13:58

--------------------------------------

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?