Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Sulla buona strada

Mi lascerò andare
alla necessità della fatica
sollevando ancora pietre
su pietre
per sentirmi ancora vivo
o invecchiare
come gli uomini di una volta
che imprecavano
contro le improbabili divinità
per i dolori alle articolazioni
ma che avevano imparato
a trovare la libertà
dentro di loro


Mi lascerò andare
sulla buona strada
che intravedo
all’orizzonte
e scaverò una fossa
per seppellire le disillusioni
e molte altre buche
lungo il viale
per i giovani alberi
fino a che io stesso
sarò forse
un buon innesto
per i fiori di pesco



Share |


Poesia scritta il 17/03/2017 - 08:54
Da Francesco Gentile
Letta n.239 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Grazie..

Francesco Gentile 24/03/2017 - 07:49

--------------------------------------

bella poesia...intensa tensione vitale..
ogni gesto ci trasforma seppelliamo le
disillusioni e assaporiamo la libertà di essere.

demetrio locatelli 23/03/2017 - 22:39

--------------------------------------

Splendida poesia! Invita a riflettere sul nostro passaggio in questa dimensione...

Morena Menzani 19/03/2017 - 08:38

--------------------------------------

La trovo splendida, con quell'immagine dei lavoranti oberati dalla fatica e la chiusa finale. Giulio Soro

Giulio Soro 18/03/2017 - 10:18

--------------------------------------

FRANCESCO GENTILE in questa tua c'è tanta malinconia e tanta poesia....Il tuo soffermarti sulla vita, sono lezioni che ci dai...le tue odi finiscono per essere amate! Ciao poeta

mirella narducci 17/03/2017 - 19:32

--------------------------------------

mescolarsi alla nostra madre terra.... bella bella arriva dritta....
grande forza grande armonia...
il tuo stile è unico
grazie
*****

Paolo Pedinotti 17/03/2017 - 19:24

--------------------------------------

Molto bella sopratutto positiva... piena di veri valori. 5*

donato mineccia 17/03/2017 - 19:13

--------------------------------------

Dalla terra alla terra...non c'è cosa più bella!
Intensa e molto bella

margherita pisano 17/03/2017 - 18:57

--------------------------------------

Un messaggero decanto come invito a non mollare... per poter ritrovarsi sempre in un sorriso...
Mirabilmente composto.
Lieto meriggio, Francesco.
*****

Rocco Michele LETTINI 17/03/2017 - 15:15

--------------------------------------

Ops....dare

laisa azzurra 17/03/2017 - 15:00

--------------------------------------

Dolce Francesco,
La terra come ritorno alla freschezza...e quelle buche per ricominciare a per fare continuità alla propria esistenza....semplice, con un innesto
Molto bella
E grazie per i tuoi commenti

laisa azzurra 17/03/2017 - 15:00

--------------------------------------

una meraviglia di poesia molto profonda 5*

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 17/03/2017 - 12:49

--------------------------------------

Una bella e sentita poe ove l'Autore ci fa riscoprire il piacere di faticare e magari di imprecare quando necessario perchè si vuole quasi riscoprire i vecchi valori intrisi di lavoro rispetto ed educazione. OK

Francesco Scolaro 17/03/2017 - 12:44

--------------------------------------

E si va avanti, perchè la vita è costruire, anche con fatica, accettando le disillusioni e le delusioni, per migliorarsi sempre e rifiorire ad ogni primavera...

Mimmi Due 17/03/2017 - 12:34

--------------------------------------

Molto bella Francesco,poesia intensa e profonda.5*

Paolo Perrone 17/03/2017 - 12:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?