Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E ci siamo ritrovati...
DI NOTTE...
Deriva d'orgoglio...
Sapore...
Un giorno per sempre...
Passione luminosa...
Bisogna fare di tutt...
Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Francesco Vito Guglielmo

Figlio di genitori sfollati
dalle bombe degli alleati
dopo che a quelli dell’asse
con gli sbarchi li fecero fessi.


Rimasero di qua dello stretto
senza risorse e a cielo aperto
in compagnia dell’ultima stella
poi le doglie le corse la stalla.


La mangiatoia fu il primo lettino
quasi che fossi Gesù Bambino
invece di caio tizio o sempronio
m’hanno chiamato col “trinomio”.


Francesco in onore del nonno
per rispetto e per bisogno.
In seguito appresi del perchè Vito
dalle righe d’un foglio ingiallito.


Di Guglielmo risultò palese
essere stato un gesto cortese
per l’intelletto e le sue passioni
mi volle chiamare come Marconi.



Share |


Poesia scritta il 26/04/2017 - 13:38
Da Francesco Scolaro
Letta n.283 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Divertente, non è poco avere tre nomi , bella e musicale complimenti Francesco S.

genoveffa frau 27/04/2017 - 23:02

--------------------------------------

Wow bellissima e simpaticissima un trinomio davvero eccelso...Francesco è il più bello!
Guglielmo...Saccente...Vito non lo sveli e mai saprei!!! wow

margherita pisano 27/04/2017 - 16:09

--------------------------------------

Una bella ironia, su quella vecchia tradizione che ora va sciamando. Bell'incombenza ... la scelta del nome ... che poi non sei tu a dover portare. Ciao

Wilobi . 27/04/2017 - 12:31

--------------------------------------

me la stavo perdendo
ma che carina.....
beh, se vogliamo dirla tutta
io nn mi chiamo Laisa
ma Angela, Francesca, Linda e Maria

laisa azzurra 27/04/2017 - 11:25

--------------------------------------

Chiedo scusa, ma la tastiera del cellulare, a quanto pare, non riconosce la parola "tre nomi"...

Teresa Peluso 26/04/2017 - 20:55

--------------------------------------

T rinomino...

Teresa Peluso 26/04/2017 - 20:53

--------------------------------------

Ironica e suggestiva la storia del treno io... Un tempo si usava onorare i genitori mettendo i loro nomi ai figli.. A te ne hanno messi tre, onorario non solo membri della famiglia, ma persino Marconi... Simpaticissima!!!

Teresa Peluso 26/04/2017 - 20:52

--------------------------------------

Molto simpatica e divertente l'illustrazione del proprio trinomio. Bella.

Ken Hutchinson 26/04/2017 - 20:41

--------------------------------------

Versi molto belli compongono questa tua poesia ritmica dove traspare bonaria irrisione.Ciao Francesco 5*

Paolo Perrone 26/04/2017 - 20:32

--------------------------------------

Bellissimi nomi,Francesco,Marconi un grande
Una bella poesia.
Io la prima figlia l'ho chiamata
Lorena Viviana Noemi.
Un abbraccio

Bruno Abbondandolo 26/04/2017 - 19:57

--------------------------------------

FRANCESCO S. Io ti batto ne ho 4 di nomi : Mirella (quello ufficiale) Gabriella (la mia gemellina deceduta appena nate) Miriam (nome di Maria Santissima)e Deborah (preso da qualche strana e affascinante lettura di mia madre) Francesco sei bravissimo ne hai saputo fare una bella e simpatica poesia dei tuoi nomi....Se posso dire quello che preferisco è FRANCESCO nome molto bello!

mirella narducci 26/04/2017 - 17:35

--------------------------------------

Versi molo belli che raccontano come un tempo si assegnava un nome ai figli. la tradizione voleva che si ricordasse il nonno, se poi c'era qualche caduto in famiglia si voleva ricordare anche quello.
In fondo, a seconda del nome, la tradizione aveva pure un senso.
Molto belli i tuoi versi che denotano una sottile ironia.

ALFONSO BORDONARO 26/04/2017 - 17:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?