Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Er poeta e la mosca

Disse ‘na vorta ‘n poeta de gran fama
“nun ce sta gnente da fa’, la poesia
quella bella, quella de’ tempi mia,
al giorno d’oggi nun è più apprezzata.


Se leggheno sconcezze d’ogni sorte
parole che giammai furon censite
tra quelle che poetica alma mite
sperar potea che je fosser rivorte”


‘Na moschetta che stava lì a ronzare
se fermò e je disse tutta assorta:
“amico mio, ma come, nun lo sai?
Ar monno d’oggi tutto è relativo;


se fa quer che ce passa pe’ la testa
e manco se spostamo d’una tacca.
Er massimo pe’ me, pe’ fa’ ‘n’esempio,
sarebbe strafogamme nella cacca!”



Share |


Poesia scritta il 13/06/2017 - 10:04
Da andrea guidi
Letta n.160 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ho riletto la poesia perché mi è molto piaciuta,ho scritto (Er telefonino)
Però non so scrivere in romanesco
Forse lo posterò e qualche romano
(sgridera') io ce provo!!!

Giuliana 2 Marinetti 2 15/06/2017 - 19:23

--------------------------------------

Ironica e bella
un saluto da una romana che ama trilogia

Giuliana 2 Marinetti 2 13/06/2017 - 23:10

--------------------------------------

Ciao Andrea sei forte nella parlata romana


mi hai strappato una bella risata

Grazie e complimenti


Maria Cimino 13/06/2017 - 21:41

--------------------------------------

Ironia pungente il giusto e divertente, che colpisce i vanitosi, loro e soltanto loro

Sabry L. 13/06/2017 - 21:02

--------------------------------------

Bellissima 5*

Rosi Rosi 13/06/2017 - 21:02

--------------------------------------

Apprezzabile poesia, piena di humor e di ironia. Davvero bella. Giulio Soro

Giulio Soro 13/06/2017 - 18:21

--------------------------------------

Gazie Nicol: ammirocji apprezza l'ironia e, ancor di più, l'autoironia

andrea guidi 13/06/2017 - 15:39

--------------------------------------

Non sono romana ma l'ho capita
Bellissima, compreso il commento con boia...
Buona giornata
Nicol
*****

Nicol Marcier 13/06/2017 - 15:23

--------------------------------------

Boia... ne voevo scrive solo uno di commenti...

andrea guidi 13/06/2017 - 15:19

--------------------------------------

Enio, devi considera' che non sono romano, ma pisano. Va bene che mi sono letto tutto Trilussa e dal 1982 lvoro per Compagnie che hanno sede a Roma, e quindi la parlata ce l'ho tutti i giorni nell'orecchi. Ma non posso ave' la competenza del parlante nativo!

andrea guidi 13/06/2017 - 15:18

--------------------------------------

ciò aripenzato: poeta se scrive po"V"eta
ariri e scusa nun lo faccio più

enio2 orsuni 13/06/2017 - 14:48

--------------------------------------

ops, merita no marita
ari

enio2 orsuni 13/06/2017 - 14:44

--------------------------------------

le prime 2 quartine? 'no sballo!
poi te perdi la rima, inoltre ronzare è italiano. nun ce bada' amico mio er fatto che so' 'n perfezionista. ma nell'insieme
marita un 5+*****

enio2 orsuni 13/06/2017 - 14:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?