Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

comprenderai...
Canto della ragazza ...
SCRIVERE È...
Si parla troppo....
Cuore Universale...
Maleducati di tutto ...
PIUMA...
La grande corsa...
Girovaga e asociale...
Ti voglio mare d'inv...
Stupida Ansia...
CON GLI OCCHI DELL'A...
la serenata co' li b...
Vivere......
IL CAMPANILE...
Le mie impronte sull...
Solitudine...
Il bullo...
Fai brillare la tua ...
TORMENTO OSCURO...
RICORDI...
Settembre è vicino...
SABBIE IMMOBILI...
Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
EMANUELLE - sera (le...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Malinconie della sera

O sole,perché vesti
con sanguigni piviali
le vie,dai tuoi regni di viole?
Tu te ne vai,non resti
nella reggia che ora s'illumina
di tante bianche stelle,
oh,bianche come gigli,
splendide come lumi,
che danzano infinite carole,
tu ti esigli
ai pianti sconsolati e sempre uguali
delle campane,
così tristi e lontane!


Le porte sono chiuse
e le bianche aureole diffuse
dei lampioni ai canti
delle strade muoiono di tristezza.
Oh,questa sera
che langue di dolcezza!
Una piccola armonica riprende
i suoi lunghi pianti
pieni d'una leggera
melanconia,
e sembra che a quei canti
tremi e spasimi l'erbosa via!


Crepuscolo,autunno moribondo
del mesto giorno!
C'è un silenzio,un silenzio profondo...
E dal mio cuore infranto
partono tante navi
d'illusioni soavi,
di giovenile incanto,
che forse non faranno mai ritorno
nel loro porto.
Anche la sera parte
dal porto di viole,sospirando,
col manto della bruna
ombra,perché arrivi
la lampadetta fioca
della nostalgica e bianca luna,
col suo languido e blando
lucore che risplende sopra i vivi.



Share |


Poesia scritta il 05/05/2013 - 16:18
Da Giuseppe Sradichi
Letta n.437 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?