Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il momento

Come quell'armatura rigogliosa
che sempre seppe combattere
che mai volle farlo,
quel tarlo
logorava in me
senza pur mai farlo
quel che d'umano s'era detto.
Chi lo chiamò delitto e chi inutile sventura
chi paura
eppure sa,fu una fortuna.
E si trattò di scelte
incerte,insicure
O docili sventure..
Accidenti,Contigenti
mi pareva di toccarle
quelle poche ultime cose
sopravvissute all'arme.
E si trattò signori
sì di scelte.
Che quell'armatura non seppe combattere
a dirlo fu la paura.
Che quel tarlo venne a nuocere
lo disse la sventura.
E la donna che le possedeva
la forza e la paura
fuggiva,piano
alla parola;
Docile , aggressiva
impetuosa,tardiva
discorsiva e generosa
non seppe mai scegliere come definire
quel suo esser rigogliosa.
E mai venne definita
sotto un'albero spoglio,nudo
all'origine dei tempi
alla fine degli sgomenti
giacea tranquilla,attonita
dall'anima sua,assopita.
Non volle dirsi mai ,
seppe essere
e in mezzo a quei nomi,
piano ricrescere.
Germogliò all'alba,
Origine del tempo,
e seppe poi riposare alla notte
sotto quel lontano ginepro.
Nessuno la vide e tutti seppero chiamarla
Fu logorata e dall'armatura trasfigurata
trasandata , dal tempo consumata.
E non ebbe coraggio di combattere,
e non seppe sfuggire
al lento consumare
d'un corpo che vedeva semplicemente
giacere.
Chi disse corpo morto
chi alla donna diede torto
chi seppe imputarle una vita mai vissuta
e chi disse di quella donna come al mondo mai venuta.
Lei seppe poi fuggire
ai mille alfabeti e
alle poche lire,
sotto un'albero spoglio
dove caddero foglie,
e rinascere piano
seppero le sue giunture
corpo e anima
sofferenze e cure
un'unico elemento
a cui l'aria,tutt'intorno
diede il nome di
momento.
Visse
e non nell'eternità
ma nell'attimo
che come spina,punge.
Viva.


Share |


Poesia scritta il 01/10/2017 - 18:11
Da Ludovica Gabbiani
Letta n.68 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Mi piace l'opera, molto bella. Forse, se posso dirlo, il ritmo risulta un po' rallentato... dall'impostazione dei versi; ma è solo una questione di gusti personali. L'ho apprezzata molto

Francesco Gentile 02/10/2017 - 10:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?