Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Baciami ancora...
IL TEMPO DEI RICORDI...
Pensieri...
L'istante...
L'uomo e il progress...
Riprendo la strada...
Sorrido...
Eventi...
Maschio …,Maschio???...
la divina arte di mi...
Sete di pace...
Ti porterò con me...
Ispirata dai salmi...
Ardente...
Sbagliare...
TU CHE NE SAI...
Momenti...
Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...
Impegnarsi ad odiare...
Se un giorno viagger...
Nei tuoi pensieri...
Non giudicarmi...
Riceverai mille vite...
AMARE PER POTER...
Il Supercomputer...
sorella lacrima...
A te!...
PREMORTEM di Enio 2...
Chi ti vuol bene no...
La memoria ferro...
COSTRUIRE...
L'album dei ricordi...
Sorbole!...
Numeri....
Sinfonia...
La casa del serpente...
LA FANCIULLA DEL VEZ...
Ritorno alla Bicicle...
TEMA DI SCRITTURA CR...
Dal figlio s’impara...
Venere in versi...
Sottinteso...
Frusciante...
Ermetico...
Naufraghi...
I GIORNI DELL'AMORE...
Ti ho visto piangere...
ISTANTI...
Una carezza della qu...
Autunno - cuore in l...
Afflato di luna...
Non ti lascerò...
Vulnerabile(C)...
addio......
Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Monotonia uccide poesia

Ispirazione troppo monocorde
quell’amore finito così male
che vien percorso come antiche scale
e quel rimorso che ancora ti morde


producono un effetto molto strano
su chi legge ogni giorno certi pezzi
sfornati come fossero dei mezzi
per ritrovare quell’amor lontano.


Noia mortale, senso di sgomento,
tentazione di scrivere un commento
troppo cattivo per come son io:
a stento lo trattengo e dico addio.
In fin dei conti, sia come sia,
monotonia uccide poesia.



Share |


Poesia scritta il 15/10/2017 - 11:57
Da andrea guidi
Letta n.179 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie a Francesco, Enio, Aurelia, Azzurra: lo sapete, ogni tanto devo dar corso alla mia, spesso sopita, vis polemica. Ma sempre col sorriso sulle labbra, sia chiaro. Un saluto ai signori e un bacio alle signore .

andrea guidi 19/10/2017 - 17:29

--------------------------------------

perdona gli errori

laisa azzurra 18/10/2017 - 20:12

--------------------------------------

non voglio fare la buonista
nn mi rappresenta
ma scrivere Andrea, è dare sfogo alle proprie emozioni...qualcuno riesce meglio, qualcun'altro meno
ma se dovessimo preoccuparci dell'audience, allora davvero al poesia morirebbe perchè scriveremmo solo e soltanto per ricevere consensi...nulla'altro
se alcuni autori ti annoiano...beh, basta nn leggerli

laisa azzurra 18/10/2017 - 20:11

--------------------------------------

Apprezzo la tua poesia e faccio mio, comdividendolo in pieno, il commento di Sabry. Buona serata.
Aurelia

Aurelia Strada 18/10/2017 - 19:54

--------------------------------------

Andrea, mi hai catturato. anche se monotonia rima con poesia sicuro che qualcosa stona tra le due e comunque la monotonia sicuro, è colpevole di omicidio
5*

enio2 orsuni 16/10/2017 - 12:55

--------------------------------------

Tuttavia.. posso spedirti una bottiglia, per fare una prova, senza impegni da parte tua..

Francesco Gentile 16/10/2017 - 10:11

--------------------------------------

Interessante.. certamente; utile, per interrogarci meglio. Io provo una sorta di pudore, quasi timore, verso l'argomento, che trovo molto difficile da trattare. Concordo anche con il commento di Ken. "Ciò che uccide la poesia e l'assenza di poesia". Aggiungo, in senso generale, che scrivere fa sempre bene, e rimane una cosa utile per chi nutre questa passione, purché non condizionato da troppe aspettative; mentre il lettore deve sentirsi libero di leggere senza essere condizionato dalla necessità di esprimere un giudizio.. Esempio: Se un amico ti offre un bicchiere di vino non devi sentirti obbligato a berlo ( si può essere astemi).. peggio, poi, se chi te lo offre si aspetta lodi infinite. Questo è il mio problema, nel senso che offoro bottiglie a tutti.. è la cantina è quasi vuota, ormai, ehm..

Francesco Gentile 16/10/2017 - 10:07

--------------------------------------

La ripetizione stereotipata di sentimenti è sempre fonte di noia, quindi su questo siamo pienamente d'accordo. Circa l'accorgersi di scritti "finti", "artefatti" non saprei: io non sono assolutamente in grado di capirlo leggendo e dunque parto dal concetto che, fino a prova contraria, tutto quel che si scrive sgorghi dagli anfratti più reconditi dell'umana sincerità. Se esiste un metodo sicuro per capire la differenza vi prego di fornirmelo. Grazie infinite e buon quel che rimane della domenica

andrea guidi 15/10/2017 - 19:39

--------------------------------------

La poesia è monotona quando non è vera, quando si sente un non so che di artefatto nel suo svolgersi. La tua poesia porta questa profonda riflessione. Giulio Soro

Giulio Soro 15/10/2017 - 16:27

--------------------------------------

Andrea condivido pienamente.La poesia monocorde è come una canzone suonata con due note...L'amore esposto banalmente,le rime forzate,gli abusi di cuore e dolore mi annoiano a morte....La poesia deve avere molti argomenti...altrimenti ne resta priva...Molto interessante....

Sabry L. 15/10/2017 - 15:58

--------------------------------------

Per me, monotonia sono le poesie finte, quelle in cui si scrive di emozioni finte, quelle in cui si scrive solo per scriverne un altra. Ed è questo il senso che io assegno alla tua poesia, che si parli d’amore o di qualsiasi altro argomento. Ciò che uccide la poesia è l’assenza di poesia. *****

Ken Hutchinson 15/10/2017 - 15:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?