Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Polvere......
Nitente (Alinea I)...
Orizzonti...
STRUTTURA DI OCCHI C...
LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Deserto il tuo guanciale

Non conto le stelle stanotte
sono stanca di sentirmi osservata
quegli occhi leggono l’anima.
Chiudo spiragli di luce
fuori dalle palpebre
lascio che s’appendano agli uggiosi pensieri,
parassiti che succhiano vita
in ossessivi amplessi.
Non partoriranno nel mio spazio
vagheranno nel nulla
mostrando talenti ai grigi crateri.
Nuovi universi
blaterano fuori dal coro
depositando alienanti pensieri.
Il tuo guanciale deserto
al petto stringerò,
nel conforto dell’oscurità
testimone del dolore
la clessidra filtrerà il tempo.
Granelli di sabbia gratteranno orbite
nell’intermittenza tra disagi miagolanti
e nude fessure che sbirciano con occhi sgranati
il lento scivolar delle ore.
Nelle notti di perenne disagio
il coraggio ha radici profonde.


Share |


Poesia scritta il 03/11/2017 - 07:29
Da genoveffa frau
Letta n.256 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


veramente molto bella 5*

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 03/11/2017 - 14:28

--------------------------------------

Un disagio che trova un lieve ristoro nello stringere a se quel guanciale fonte di intense emozioni andate che la ostinazione a non darsi per vinti incute un coraggio che fa ben sperare.....Molto belle le immaggini usate per esprimere il pensiero. Bravissima!!!

Francesco Scolaro 03/11/2017 - 14:12

--------------------------------------

Bellissima

Lorenzo Pieri 03/11/2017 - 13:54

--------------------------------------

il coraggio per emergere da un abbattimento temporale è ciò che ci vuole
molto apprezzata 5*

enio2 orsuni 03/11/2017 - 13:05

--------------------------------------

Delicata, elegante
Vero, il coraggio ha radici profonde

laisa azzurra 03/11/2017 - 12:16

--------------------------------------

Disagio ma anche malinconia, forza e speranza in questa poesia. Queste le sensazioni che mi trasmette....

Ken Hutchinson 03/11/2017 - 12:16

--------------------------------------

...il coraggio ha radici profonde...molto piaciuta questa tua

michele gentile 03/11/2017 - 11:56

--------------------------------------

Molto bella Gene'sentitissima e malinconica, proprio come il mio cuore. Sei molto brava.

Teresa Peluso 03/11/2017 - 09:22

--------------------------------------

Molto bella Gene'sentitissima e malinconica, proprio come il mio cuore. Sei molto brava.

Teresa Peluso 03/11/2017 - 09:21

--------------------------------------

Evocazione triste e malinconica di pensieri che scorrono durante l'osservazione di una solitudine che scava in profondità facendo emergere pensieri e sensazioni intente.
Ma il coraggio sconfiggerà ogni pensiero per far prevalere la consapevolezza dell'essere.

ALFONSO BORDONARO 03/11/2017 - 09:19

--------------------------------------

Molto sentita questa tua poesia scritta benissimo. Un saluto caro

MARIA ANGELA CAROSIA 03/11/2017 - 08:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?