Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La luna e il mare...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Sensazioni...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
Sorriso di velluto...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...
COME LA LUNA...
Non è la verità che ...
Mestiere...
Dialogo.........
...nella notte...
Insieme ce la faremo...
Nulla accade per cas...
Volersi bene ma non...
Voglia di miele...
Armonie...
Amore a distanza...
ombre......
AMAMI IN OGNI STAGIO...
Diario di versi che ...
Sei la mia donna...
La via dell'attempat...
ASCOLTO...
Siamo...
Narcao...
Diario dell'anima......
Piove...
Una via in mezzo al ...
Umani...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A Marta

Ho trovato l’ Amore in un carillon
abbandonato tra erbe selvatiche.
Da allora
io t'ho attesa come una Penelope scalza
in cima ad un rivolo innevato,
senza il conforto di nessuna tela da filare;
t'ho osservata oscillare a perdita d'occhio
come una lancetta spaurita,
preda di nebulose di mosche
che m' interrogavano con voce roca:
-Abbiamo fame! Abbiamo fame!-
Getterei queste vene
in fiamme d'ossidiana pur
di soddisfarle, ma la mia carne
è sazia e il mio mausoleo infranto.
Ora tacciono persino i giunchi,
solo il rimpianto
di un tenero fanciullo
stropiccia confini di cieli
mai esistiti.


Share |


Poesia scritta il 10/12/2017 - 02:45
Da Anthony Malatesta
Letta n.199 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Mi piace questa poesia, ci sono alcuni versi che mi hanno colpito in modo particolare, originale e intensa con una chiusa straordinaria!

margherita pisano 10/12/2017 - 14:47

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?