Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Caro me

Caro me,
anche oggi ti devo raccontare
di una giornata uguale alle altre,
di chilometri, di ansie, di sospiri
e facce tristi nelle tristi strade.


È da un po’ che non ti scrivo,
che non ti chiedo come stai,
come procedono i tuoi sogni,
in quale paradiso ora ti trovi


Beato te che trovi il tempo
di ammazzarlo, questo tempo,
con l’arma aguzza della fantasia
viaggiando gaio a mille all'ora,


di qua le curve d’una donna bella
di là segmenti tra nuvole lontane
al ritmo di certi versi irresistibili
che avrai composto in arcobaleno


Caro me che né ti vedo né ti sento
nell'atto di sincronizzare l’ora
o nei bollenti fumi dei caffè
che io consumo per sentirmi vivo.


Salutami l’immobile carrubo
sotto la cui ombra m’assopivo
in quei speciali caldi pomeriggi
che il mare tuo e mio tradivo.








*
Anno di stesura 2008
(tratta da “Appena finirà di piovere” pubblicato da Global Press Italia - Prefazione di A.Ambrosoli)



Share |


Poesia scritta il 20/01/2018 - 18:33
Da Aurelio Zucchi
Letta n.214 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie di cuore per i commenti!

Aurelio Zucchi 27/01/2018 - 18:50

--------------------------------------

Molto bella questa tua lirica Aurelio, come tutte le tue dense di significato!

genoveffa frau 23/01/2018 - 23:39

--------------------------------------

un dialogo tra sé e sé molto profondo e sentito bella bella

enio2 orsuni 21/01/2018 - 14:56

--------------------------------------

AURELIO....Certo beato te che al confronto di tanti altri che non hanno sogni e fantasia vivi i tuoi giorni nelle piccole cose che alla lunga sono le più vere e migliorano la vita. Ciao bella questa poesia.

mirella narducci 21/01/2018 - 12:14

--------------------------------------

Mi associo al commento di Margherita.
Ho trovato la tua poesia deliziosa, con questo rivolgerti al VERO TE...
Molto piaciuta

PAOLA SALZANO 21/01/2018 - 11:26

--------------------------------------

Un dialogo con la parte più vera dell'io, come se ci fosse una distinzione netta tra la visione del quotidiano vivere e la parte dove risiede la vera essenza...che non sa, o forse siamo noi a non sapere.
Molto, molto bella... terapeutica.

Margherita Pisano 21/01/2018 - 10:03

--------------------------------------

Bella
Decisamente, un bel caro te
che, a quanto pare, vivrebbe il meglio lasciando a te la quotidianità

laisa azzurra 20/01/2018 - 21:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?