Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Indulgo in tentazion...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'albero della vita

Onirico mosaico di flashes incastonati
di ancestrale cultura egizia e bizantina
dentro circonvolute nipponiche spirali
dove tutto si unisce e si confonde
nel simbolismo evocativo del reale
mentre l’idea prende forma e si compone
nel caleidoscopio colorato
che dall’albero origina la vita.


La fanciulla sotto i rami dorati
aspetta trepidante l’amor suo
per sciogliersi poi lesta in quell’abbraccio
che ricongiunge i mondi e la passione.



* opera pittorica di Gustav Klimt



Share |


Poesia scritta il 21/04/2018 - 11:39
Da andrea guidi
Letta n.192 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Amica Azzurra, tu hai ragione:
dal momento però che su cento persone novantacinque non apprezzano, sarà meglio smettere non di scrivere, ma di pubblicare Baci infiniti, ciao!

andrea guidi 24/04/2018 - 15:01

--------------------------------------

no Andrea, nn abbandonare
se scrivere fa bene al tuo cuore, scrivi
io ho sempre meno tempo, ma quando posso, continuo
....ehm, splendida poesia, meraviglioso omaggio

laisa azzurra 24/04/2018 - 10:15

--------------------------------------

Vi ringrazio Loris e Margherita; continuo però a pensare - causa vari indizi - che sia meglio che io abbandoni

andrea guidi 23/04/2018 - 15:06

--------------------------------------

Quando posso ti leggo sempre, e quando posso Andrea ti lascio un commento, mi piace come scrivi e il tuo far poesia e questa è bellissima e profonda... l'albero della vita è un continuo susseguirsi di emozioni. Straordinaria opera di Klimt. Ciao

Margherita Pisano 22/04/2018 - 22:14

--------------------------------------

languono...

Loris Marcato 22/04/2018 - 14:47

--------------------------------------

Ottima descrizione.
Un po' come l'albero della sapienza di Odino.
Non te la prendere, da un po di tempo i commenti languido per tutti.
Un saluto

Loris Marcato 22/04/2018 - 14:46

--------------------------------------

Ringrazio i pochi ardimentosi che sono passati di qui.
Noto infatti che già da un po'
qualunque cosa io scriva
non è che sia molto gradita.
Forse scrivo stupidaggini;
forse... lasciamo stare.
Comunque sia, grazie per avermi fatto capire che è l'ora di appendere la penna al chiodo.
Cari saluti a tutti, e buona domenica!

andrea guidi 22/04/2018 - 11:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?