Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La padrona delle bambole

Per un atto sessuale
di certo non banale
incassa per commerciare
vende la carne
molto speciale.
Non sono bambole di pezza
le presenta con prontezza
chi per un atto d'amore
offre una carezza
pagando col vile denaro
ti chiamano la badessa.
Sono qui da prostitute
ma non l’anima han perdute,
fanno questo mestiere
non è certo per piacere.
Con ribrezzo ormai del sesso,
sulla strada dove le hai messe,
qui far “marchette”
e a mostrar le grosse “tette”.
Per portarti tanti soldi
sei padrona dei loro sogni.
facendo finta di niente
per le tante pure botte
le chiamano mignotte.
Non son nate nel bordello
ma alle spalle han un fardello
e sol quando sarà fuggite
potranno cambiare le loro vite.


Share |


Poesia scritta il 24/06/2018 - 23:39
Da Francesco Cau
Letta n.91 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie Ragazzi dei commenti
non e giustificabile ma può essere compresa dal fatto che vivono completamente senza amore e rispetto..il che fa scaturire in loro un profondo senso di insoddisfazione e annullamento.
.

Francesco Cau 26/06/2018 - 12:21

--------------------------------------

...la prostituzione è un mondo che ha più aspetti ma, visto che sempre ci saranno clienti,forse converrebbe legalizzarlo.
Bravo Francesco

Grazia Giuliani 25/06/2018 - 20:09

--------------------------------------

Molto bella. vera.
complimenti Francesco

Salvatore Rastelli 25/06/2018 - 18:13

--------------------------------------

Un tema spinoso e attuale e allo stesso tempo antico...per scelta oggi, sempre meno, ci sono dietro mille cose...la libertà pagata a caro prezzo, in questo mondo ormai del tutto perso. E già è un pesante fardello! Bravo

Margherita Pisano 25/06/2018 - 17:03

--------------------------------------

Tema sempre attuale, dal tempo dei tempi. Certo fare un mestiere per schiavitù ed essere sfruttati, fa parlare molto. Esiste però la scelta è molte lo fanno per scelta.

Teresa Peluso 25/06/2018 - 10:52

--------------------------------------

FRANCESCO CAU...La prostituta un mestiere antico, che diventa rivoltante quando viene imposto da sfruttatori e malavitosi che ingaggiano anche i minori. E' una piaga della società ma a volte è una scelta di vita.

mirella narducci 25/06/2018 - 09:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?