Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
HAIKU N2...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Le feci putrefatte dell'umanità.

Un marciume dentro prolifera nel cuore
della cattiva gente ed emana un fetido odore,
un odore pesante di putrefazione,
stagnante, rivoltante che suscita disgusto.
E' un terreno paludoso
Quel lezzo pericardio sì pastoso, sì fangoso,
pullula di fanghiglia, una melma orribilante,
densa, soffocante e alquanto velenosa,
questa costituisce l'essenza della gente
di quella maleodorante, nauseabonda
che puzza di snobbismo e della più buia cattiveria
perchè seppur di aristocratico, nobile aspetto
sotto sotto è marcia, è andata a male.
L'ipocrisia, la vigliaccheria,
la stoltezza, la frivolezza,
non manca di nulla, se non del positivo,
di cui difetta ampiamente,
istigando educata ritrosia
genera astio e odio che cosparge per la via.
Sin dalla nascita tal si mostra la sua prole,
cucciolo infingardo di un malefico animale,
di sì tenero e innocente aspetto
da suscitare in te onorevole rispetto,
ma non appena si mostra per quel che è
e per quanto poco vale,
ti accorgi che è una banana acerba
e bisognosa di maturare,
e all'apparenza sì invitante.
Ma quando la vai a sbucciar,
dentro è di un sì forte marrone che evidenzia
palesemente il suo più fradicio marciume,
ed emana un odore stantio
suscitando in te un'amara sorpresa
ed un naturale interrogativo:
qual di tutto ciò è la causa?
Ma in coscienza tua la risposta hai:
è il coltivatore, l'agricoltore
che male ha lavorato, ed il suo frutto
ne ha risentito in tutto e per tutto.
Ma talora accade che nonostante il buon contandino
il frutto sia sempre tale, perchè lo è per essenza
e perciò è colpa solo del Destino
che male ha ordito questo nuovo filo,
il filo di una vita che è come la banana:
è destinata a nascere insana.
E di questa gente che purtroppo si riproduce,
e che come una malattia è difficile da debellare,
o come delle erbacce è difficile da strappare,
le sue radici sono da estirpare,
affinchè il mondo si possa purificare.


Share |


Poesia scritta il 26/04/2014 - 21:33
Da Gaio Cincinnato
Letta n.524 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?