Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il tempo è una dimen...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Marione, il bestemmiatore

Non lasciava che le parole del suo discorso arrivassero a un numero in doppia cifra e…. Tac, gli scattava dentro la molla che lo faceva bestemmiare. Era come un tic, un vezzo, un movimento involontario del cervello.
Dava il suo meglio nelle discussioni politiche col prete. Infarciva il suo argomentare spiccio con le infinite bestemmie che facevano innervosire il prelato; un continuo contrappunto che scandiva le discussioni. Non era necessario che Marione fosse l’interlocutore principale, bastava che fosse nelle immediate vicinanze della discussione e a un certo punto si sentiva:
“Ma … 'io cane!”
Spesso dava l’idea di essere avvinazzato, e il prete, pur innervosito, lo assolveva dal suo peccato.



Centodieci garfagnino




Share |


Racconto scritto il 23/10/2015 - 08:58
Da Glauco Ballantini
Letta n.339 volte.
Voto:
su 13 votanti


Commenti


Frammento divertente, raccontato con un linguaggio arguto e preciso.

Giuseppe Novellino 25/10/2015 - 18:07

--------------------------------------

Piacevole nel suo contesto diligentemente costrutto. Il mio elogio.

Rocco Michele LETTINI 23/10/2015 - 10:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?