Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
Non è l’assenza di p...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Minotauro (introduzione)

Sono chiuso nel labirinto.
Un labirinto in cui tutti entrano e nessuno esce. Le persone mi puntano il dito contro etichettandomi come "il cattivo", ma nessuno pensa a me, a come mi sento.
Sono un bastardo, figlio illegittimo di una nobildonna e di un allevatore di buoi.
Storpio, zoppo e con delle protuberanze in fronte. Un mostro ecco quello che sono. Un cavallo rimane tale fino alla fine dei suoi giorni, lo stesso vale per il mostro.
Ti sarà capitato di passare dal mio paese e di entrare nella locanda in fondo. Avrai notato il mendicante sulla porta e, scostata la tenda, avrai percorso i pochi metri fino al bancone. Avrai preso un boccale di vino della casa e, sorseggiando lentamente, ti sarai guardato intorno.
Il passo sinuoso di Arianna non ti sarà passato inosservato, le risate dei quattro ubriaconi dalla testa canuta ti avranno divertito o infastidito e la locandiera, educata come sempre, ti avrà offerto un ottimo Cordiale.
Un cosa non avrai notato, a destra, nella penombra c'è un tavolo, con un uomo seduto, quello sono io.
Emarginato, questo é il mio ruolo nella società. Le persone hanno smesso di parlarmi da molto tempo, tanto da dimenticare il perché. Continuano la loro vita, passano dalla locanda, ma come te di me non si accorgono. Alcune volte la locandiera mi sputa ancora nel bicchiere e quando succede io sono felice. Mi basta così poco e a voi costa così tanto. Anche un povero mostro si sente solo, nella penombra della locanda, che vi osserva, che vi vede ridere.
Voi non vi siete accorti di me, ma io di voi sicuramente…



Share |


Racconto scritto il 21/12/2015 - 14:38
Da Giulia Dalle Rive
Letta n.258 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ciao Mattia, apprezzo molto il tuo commento, preciso e costruttivo.Sono davvero contenta ti sia piaciuto e trovo interessante il tuo consiglio sulla storia a puntate.
Grazie infinite e buona serata.
Grazie mille anche a Giuseppe.

Giulia Dalle Rive 23/12/2015 - 20:50

--------------------------------------

Ciao Giulia, mi è piaciuto molto il racconto che hai scritto, perché hai saputo rendere un mito appartenente all'antichità, più vicino a noi: infatti hai dato un taglio nuovo a questa storia, descrivendo il punto di vista del Minotauro, del mostro, dell'antagonista, che ora assume un ruolo di vittima emarginata e disprezzata da tutta la società; proprio per questi particolari di cui hai parlato, si può dire che il tuo racconto sia decisamente molto interessante e attuale, perché ognuno può, in un certo senso, identificarsi nella figura del Minotauro, avvicinandosi maggiormente alle sue vicende mitologiche. Detto questo è ovviamente scritto molto bene, però ho ritenuto opportuno sottolineare anche altri aspetti molto particolari che caratterizzano il tuo racconto. In conclusione, vorrei aggiungere che ho dato per sbaglio solo quattro stelle alla tua storia, visto che ne merita di certo 5,e che spero in una continuazione della vicenda che hai qui pubblicato

Mattia Campione 21/12/2015 - 19:50

--------------------------------------

Carino. Scritto bene.

Giuseppe Novellino 21/12/2015 - 18:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?