Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Quei due che non era...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
Oltre...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...
La bocca di un crate...
Un angelo senza nome...
Un altro giorno...
Tu vai, io sono qui...
Solamente felicità...
In Do maggiore...
AD ALDO MINIUSSI, CA...
Tornando a casa...
Solitudine...
UN LUPO NON TRO...
e dimenticare...
Imparare dalla sempl...
Ah, l'amour......
O il babbo...?...
L' Ancora Di Salvezz...
La retta via...
L'oscuro contadino (...
Sangue e Jack Daniel...
Calessi...
La pulizia...
Mareggiata...
Tu vali...
Che te credi...
FALLIMENTO...
Il mondo......
MARY E IL LUPO...
Datemi un verso...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Drammaccio

C’erano una volta, a ridosso di un monte, alcune catapecchie, dove parecchie famiglie disgraziate sopravvivevano nutrendosi di castagne ed erba spagna.
Tutti lo sapevano, lo vedevano e passavano facendo finta di nulla.
Un giorno il monte rovinò sulle baracche e fece quel che non avevano fatto la fame e gli stenti: uccise le numerose famiglie di diseredati.
Subito dopo l’accaduto arrivarono le televisioni e i giornali. Commozione e pianto seguirono all’evento cruento e la maligna sorte accanitasi contro quei poveretti.


Finito il clamore, le autorità posero, pietose, una bella lapide a ricordo delle vittime innocenti che così recitava:
“Se il monte non cascava morivano di stenti, ma nessuno ci badava.”




Centodieci drammatico




Share |


Racconto scritto il 04/03/2016 - 09:05
Da Glauco Ballantini
Letta n.342 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una realtà troppo attuale e frequente purtroppo! Un pugno allo stomaco! Molto efficace lo scritto!

Patrizia Bortolini 04/03/2016 - 22:27

--------------------------------------

In poche righe hai sottolineato i continui e gravi danni che l'indifferenza causa. Troppo spesso ci giriamo dall'altra parte e diventiamo capaci di versare insipide lacrime solo davanti ai riflettori ignari del sapore della vera sofferenza.
Il tuo breve racconto invita alla riflessione...e alla reazione.
Ciao!

Millina Spina 04/03/2016 - 22:26

--------------------------------------

Un fatto di attualità tragica raccontato come se fosse un apologo. Fa meditare.

Giuseppe Novellino 04/03/2016 - 18:30

--------------------------------------

UNA SEQUELA CHIARA QUANTO RIFLESSIVA... SOTTILE IRONIA DALLA CHIUSA. IL MIO LIETO MERIGGIO GLAUCO.
*****

Rocco Michele LETTINI 04/03/2016 - 15:04

--------------------------------------

Mi vien da dire, poveri sfortunati politici!
Questa piccola perla lancia una pietra grande quanto il monte. Complimenti 5*

salvo bonafè 04/03/2016 - 14:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?