Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il profumo dei giorni

Profumavano quei giorni. Profumavano di buono, di sogni, di vita.
Profumavano, ancor di più, di futuro.
Ed era favoloso svegliarsi al mattino pieno d’energia, con la mente proiettata sui libri, certo, ma anche sulla musica.
L’Università e il pianoforte, il dovere ed il piacere: una contraddizione? No, solo la gioia di non avere un minuto libero.
Gli esami da preparare, gli spettacoli da programmare, gli amici da frequentare, le ragazze da scoprire.


Scrivevo, scrivevo moltissimo, scrivevo gli appunti alle lezioni, scrivevo testi di canzoni e la relativa musica.
Scrivevo rigorosamente con tratto-pen verdi, non so per quale motivo: scrivevo con una calligrafia decisamente minuta, su quaderni, agende, fogli volanti, che poi tenevo in un ordine talmente rigoroso da rasentare la maniacalità.


La scaletta dello spettacolo imminente sempre a portata di mano; le prove con gli altri componenti della “band” tre volte la settimana fino alle due di notte. La mattina era dura andare a lezione, ma l’incoscienza dei vent’anni superava ogni asperità.
La mia Ibiza bianca (come pure le auto degli altri) sovraccarica di strumenti, di casse acustiche, di spartiti, leggii e quant’altro… e via andare, con cadenza bisettimanale, anche fuori provincia, a suonare nei locali, nelle feste di piazza, nelle manifestazioni più disparate.


E c’era Silvia che profumava, profumava di primavera e d’estate, d’amore e d’avventura, di giorni spesi a fare programmi per il futuro e disfarli un attimo dopo, di baci timidi e spavaldi, di terra rossa e di spiagge dorate.


Oggi non gioco più a tennis, ho la pancia, la tastiera è appesa al chiodo e Silvia chissà che fine ha fatto. Scrivo ancora, ma forse scrivo per dimenticare… o, chissà, per ricordare… o magari per ricominciare?




Share |


Racconto scritto il 30/09/2016 - 18:45
Da andrea guidi
Letta n.281 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Anche questo brano è ben delineato. Ottimo. Un saluto

Luciano B. 10/10/2016 - 15:09

--------------------------------------

Aspetto di andare in pensione, ma se piove di quel che tuona... Grazie per letture e commenti, e buona domenica!

andrea guidi 02/10/2016 - 12:00

--------------------------------------

Aspetto di andare in pensione, ma se piove di quel che tuona... Grazie per letture e commenti, e buona domenica!

andrea guidi 02/10/2016 - 12:00

--------------------------------------

Racconto piacevole come sarà piacevole ricominciare a suonare. Cosa aspetti? Ciao!

Ruggero Chiesa 02/10/2016 - 08:56

--------------------------------------

IL PUPAZZETTO NON C'ENTRA... SCUSAMI.

Rocco Michele LETTINI 01/10/2016 - 05:36

--------------------------------------

UN PROFUMO CHE ESPANDE TUTTO IL TUO CARISMA LETTERARIO ESPRESSO IN UNO SCORREVOLE QUANTO RIFLESSIVO RACCONTO.
FELICE FINE SETTIMANA ANDREA.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/10/2016 - 05:33

--------------------------------------

Beh.. il racconto, piacevole da leggere, mostra tutta la bravura delo scrittore. Poi, la voglia di scrivere è di per se un sentiero che si apre, e poco conta sapere dove conduce.*****

Francesco Gentile 30/09/2016 - 22:55

--------------------------------------

E DAI RICOMINCIA E CALA LA PANCIA 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 30/09/2016 - 21:58

--------------------------------------

Bello leggerlo tempo fa e più bello rileggerti ora!

Mimmi Due 30/09/2016 - 20:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?