Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it






Share |


Racconto scritto il 01/01/1970 - 01:00
Da
Letta n.1 volte.
Voto:
su votanti


Commenti


Cara Giulia, oltre che con la poesia, sei molto brava anche con il genere racconto.
L'ho letto tutto d'un fiato, hai saputo romanzare un qualsiasi episodio conflitto generazionale madre/figlia tristemente attuale ed estrapolato da vicende legate a famiglie borghesi nonchè capitaliste in cui i soldi e il prestigio vengono messi sempre al primo posto, a discapito dell'interiorità. Elisabetta voleva soltanto più dolcezza ed essere capita...la madre pagherà tutto questo nel tragico finale. Brava!!!

Giuseppe Scilipoti 16/12/2016 - 11:51

--------------------------------------

Una triste realtà insita nel dorato mondo delle persone così dette arrivate, pretendendo dai figli più di quello che loro hanno dato...sono d'accordo con Teresa, sul fatto di non avere confidenza con i figli e tantissima mancanza d'amore...Molto bene descritto questo spaccato di nuda realtà!*****

ANNA BAGLIONI 14/12/2016 - 18:26

--------------------------------------

sembra una storia vera.Bella,ciao

andrea sergi 14/12/2016 - 17:58

--------------------------------------

Molto forte e decisa nei contenuti e nel messaggio. Hai saputo ben descrivere una dura e purtroppo diffusa realtà. Ciao

Ilaria Romiti 14/12/2016 - 14:24

--------------------------------------

Una conclusione tragica che ha messo fine alla giovane vita di una ragazzina che voleva solo vivere la sua fanciullezza e le è stato impedito dal fato e da una madre la cui unica preoccupazione era l'apparire...la conclusione del racconto con le tue considerazioni mi è piaciuta molto, se fosse possibile tornare indietro...Bella storia piena di significati...complimenti

Anna Rossi 14/12/2016 - 13:13

--------------------------------------

Brano molto crudo e reale. Una storia dolorosa, specchio dei tempi e delle incomprensioni relazionali, troppo spesso più attente all'apparenza che all'interiorità.

Patrizia Bortolini 14/12/2016 - 10:10

--------------------------------------

Diatribe che non mancano... purtroppo.
Ha ragione la madre, con le sue pretese? O, la figlia, coi suoi dispetti?
Difficile... dar risposta!
scorrevole... quanto espressivo racconto.
Lieta giornata, Giulia.
*****

Rocco Michele LETTINI 14/12/2016 - 10:00

--------------------------------------

Il più grande castigo , per una madre, è non avere le confidenze dei figli e, pur volendo gli bene, essere la causa delle loro sconfitte.Realistica e dolorosa.

Teresa Peluso 14/12/2016 - 09:15

--------------------------------------

molto dolorosa 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 14/12/2016 - 09:00

--------------------------------------

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?