Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Tempo al tempo...
L'amore vince...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Buio.

"Il buio mi chiudeva gli occhi, delicatamente, con la sua mano di un freddo cadaverico. Tutto ciò che vedevo era talmente opprimente da stringermi il cuore in una morsa mortale, e l'ansia mi annebbiava la mente. Non si scorgeva nessuna sagoma. Non si vedevano i sassi, che, mi accorsi un attimo dopo, stavo calpestando. Non si vedeva il morbido e vischioso muschio verde, sebbene le mie mani lo percepissero a ciuffi, sulla terra bagnata. Ero da sola, terribilmente impaurita e indifesa, in quel posto tanto grande o terribilmente piccolo, che mi faceva sentire, in ogni caso, sperduta. Iniziai a camminare. Non sapevo dove stessi andando o a quale scopo. Semplicemente lo feci, a passo spedito. Le tenebre sembravano farmi spazio per lasciarmi passare. L'unica cosa che volevo davvero, era tornare alla luce. La cercavo disperatamente, a tastoni, sfiorando con le dita l'acqua e ascoltando il suo rumore contro gli scogli. Il vento mi accarezzava delicatamente il corpo minuto e tremante. Cercavo la luce ovunque: cominciai a pensare che, probabilmente, questa non si trovasse solo nel sole. La cercai nella sabbia che mi sfuggiva dalle dita, negli odori dei frutti maturi che percepivo nonostante il buio mi premesse le palpebre sugli occhi. La cercai nelle parole di una canzone che ripetevo nella niente. La cercai tanto disperatamente, che alla fine mi dimenticai del perché lo stessi facendo. Scoprii tante di quelle cose, ragazzi miei...
La luce non è così diversa dal buio. Tutti noi abbiamo paura di ciò che non conosciamo, com'è normale che sia. Ciò che ci sembra
completamente l'opposto di una cosa, in realtà è più simile ad essa di quanto riusciamo anche solo ad immaginare."



Share |


Racconto scritto il 24/02/2017 - 19:56
Da Valentina Diretto
Letta n.285 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Stupenda descrizione di quanto il tatto riesca a sopperire alla vista. Allora si percepiscono sensazioni che danno risposte magari non immediate. Bella la conclusione.

ALFONSO BORDONARO 25/02/2017 - 09:56

--------------------------------------

Scrivi in un buon italiano...continua ad inventare storie...

Teresa Peluso 25/02/2017 - 06:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?