Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un ricordo lontano

Suona una corda, pizzica una seconda, zappa la terza,
ed ecco! riecheggia il trio, che si propaga per tutto il vicinato, su tutte le finestre si riflette ed in tutti gli angoli dell'ampia sala va a morire: nasce una melodia, anche se sgraziata; non meno gradevole di tante altre, nasce una storia.
Il ragazzo apre gli occhi, non è più solo, si vede circondato; mille occhi lo scrutano e nasconde i suoi timori sotto il tessuto ruvido; al ritmo delle arterie si sfoga in un lamento intonato, e ne fa un capolavoro; ormai è tornato solo; solo lui e la sua musica amata, ed il resto nulla più importa.
Piace o non piace, vola o precipita, che importa, è una sensazione troppo bella perchè sprofondi tra le parole insensate di chi l'ascolta, e, con gli occhi chiusi ed il cuore aperto, ondeggia e si esprime tra chi non potrà mai ascoltarlo; pur volendolo, pur provandoci, dalla sua testa non potranno che uscirne surrogati del reale significato.
Così, la gente rinuncia, va e viene, ma qualcuno pur non percependone l'esistenza esclama un "eppur si muove!".
Intanto, i treni passano,sbuffando ricoprono di fumo il piazzale affollato rivelando gli ultimi raggi del giorno che, timidi, colorano la gente incurante che, semplicemente, passa; ma lui, saldo ed irremovibile, ripassa sul suo spartito una nota, una seconda, e , con la terza, un accordo! il migliore, il suo accordo.



Share |


Racconto scritto il 29/04/2017 - 20:16
Da Alessandro Cavaliere
Letta n.118 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?