Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un ricordo lontano

Suona una corda, pizzica una seconda, zappa la terza,
ed ecco! riecheggia il trio, che si propaga per tutto il vicinato, su tutte le finestre si riflette ed in tutti gli angoli dell'ampia sala va a morire: nasce una melodia, anche se sgraziata; non meno gradevole di tante altre, nasce una storia.
Il ragazzo apre gli occhi, non è più solo, si vede circondato; mille occhi lo scrutano e nasconde i suoi timori sotto il tessuto ruvido; al ritmo delle arterie si sfoga in un lamento intonato, e ne fa un capolavoro; ormai è tornato solo; solo lui e la sua musica amata, ed il resto nulla più importa.
Piace o non piace, vola o precipita, che importa, è una sensazione troppo bella perchè sprofondi tra le parole insensate di chi l'ascolta, e, con gli occhi chiusi ed il cuore aperto, ondeggia e si esprime tra chi non potrà mai ascoltarlo; pur volendolo, pur provandoci, dalla sua testa non potranno che uscirne surrogati del reale significato.
Così, la gente rinuncia, va e viene, ma qualcuno pur non percependone l'esistenza esclama un "eppur si muove!".
Intanto, i treni passano,sbuffando ricoprono di fumo il piazzale affollato rivelando gli ultimi raggi del giorno che, timidi, colorano la gente incurante che, semplicemente, passa; ma lui, saldo ed irremovibile, ripassa sul suo spartito una nota, una seconda, e , con la terza, un accordo! il migliore, il suo accordo.



Share |


Racconto scritto il 29/04/2017 - 20:16
Da Alessandro Cavaliere
Letta n.185 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?