Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La pioggia dentro

Tornò a casa in un giorno come gli altri, non sapeva nemmeno quale giorno della settimana fosse, perché ormai erano tutti uguali, anonimi, identici, vuoti.
Entrò, chiuse la porta e con sincronismo perfetto si tolse la giacca, lasciò cadere a terra la 24 ore e lasciò cadere le chiavi sul comodino. Gesti meccanici ed inerziali, tristemente abitudinari.
Si sentiva morto, ma già che "sentiva" era qualcosa, pensava.
Fortunatamente in sala c'era lei ad aspettarlo. Lui non aveva nemmeno il coraggio di guardarla in faccia, non voleva svelare tutto quel dolore, poggiò le mani sul tavolo e con la testa chinata bisbigliò: "piove".
Lei istintivamente guardò fuori dalla finestra: "c'è il sole, nemmeno una nuvola, ma cosa dici?".
Allora con uno sforzo che gli sembrò titanico la guardò in faccia: "No, piove dentro di me."
Uno sguardo d'intesa accompagnava i passi che la donna fece per andargli incontro, mise il capo sul petto di lui ed in quel silenzio melanconico riusciva a sentire il ticchettio della pioggia nel suo cuore, come il gocciolio su una pozzanghera che si sente nella quiete dopo una tempesta.
"Insieme creeremo un arcobaleno bellissimo, adornato dai colori della nostra vita, ma nel frattempo, a me piace la tua pioggia, la sento mia".
Non avevano nemmeno bisogno di un ombrello, quei due sotto la pioggia ci stavano insieme che era una meraviglia, la chiamavano empatia. Ed era il loro modo di amarsi.


NOTA: Dedicato a chi ha trovato un complice, a chi ha provato la bellezza di essere capito, a chi ha vissuto l'empatia. Dedicato a te che mi hai dato tutto questo e che come tutte le più belle cose, vivesti solo un giorno come le rose. Spero proprio che De Andrè mi scuserà per questa citazione finale.




Share |


Racconto scritto il 18/05/2017 - 22:53
Da Giovanni Manco
Letta n.135 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto carino.

Cristina Del perugia 21/05/2017 - 12:08

--------------------------------------

Questo racconto descrive bene un sentimento d'amore sincero e empatico. Mi è piaciuto. Giulio Soro

Giulio Soro 19/05/2017 - 10:56

--------------------------------------

Scritto bene e con molto trasporto, questo racconto mi ha molto coinvolto. E' bello e commovente, in poche righe tanti sentimenti tristi e felici, la grande gioia di condividersi, anche per poco, un attimo eterno di vita con chi si ama.

Patrizia Bortolini 19/05/2017 - 09:48

--------------------------------------

Capisco...ma a volte non c'è la voglia di cercare chi possa capirti, perché l'empatia iniziale durerà tutta la vita, per gli anni che resteranno da percorrere da soli.
Non giudico chi riesce a ritrovare un poco di serenità, attraverso un'altra persona....anzi, li considero fortunati.Anche se la malinconia, per la perdita di chi è durato un giorno come le rose, resterà nel suo cuore.
Il tuo racconto è bello e coinvolgente, scritto in modo accattivante ed entra dentro al cuore....almeno, nnel mio.5*

Teresa Peluso 19/05/2017 - 08:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?