Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La Volpe Notturna.

C'era una volta...in una galassia molto vicina alla nostra , un luogo lontano dove un cantastorie riportava questa antica leggenda: questa storia parla di una insolita e furbissima volpe notturna che cacciava solo per sfamare se stessa ed i suoi cuccioli e, non per il gusto di sopprimere la sua preda.
Tuttavia i contadini del luogo erano preoccupati e anche di più, adirati contro quell'animale che durante la notte trafugava le sue vittime oltrepassando astutamente le barriere naturali con i quali erano recintati i pollai.
Così tutti i proprietari dei pollai si misero d'accordo per eliminare la volpe notturna.
Costruirono tutto intorno ai pollai delle buche profonde con all'interno una gallina da esca, con la speranza che la furba cacciatrice vi cadesse dentro intrappolandosi.
L'astuta volpe però, organizzò un bellissimo stratagemma, avendo capito il trucco che le avevano riservato, si attrezzò di una lunga scala con la quale si impossessava delle povere galline entrando e uscendo facilmente dalle fosse.
Quando i contadini si accorsero dello stratagemma astuto della volpe, cambiarono tattica e decisero di stanare la volpe con una battuta di caccia notturna.
La vecchia volpe che in un modo o nell'altro riusciva a sapere tutto, invitò a cena un suo antipatico cuginastro; e mentre mangiavano dise lui: “Stanotte ti farò fare una bella caccia, ti darò una lunga scala e ti dirò dove sono le tue prede all'interno di certi fossati”.
La stolta volpe andò con la lunga scala a cacciare effettivamente ma finì cacciata dai contadini certi di essersi sbarazzati definitivamente dell'intrusa.
Mentre l'astuta volpe se ne stava tranquilla con i suoi cuccioli,avendo giocato un altro brutto tiro ai contadini.
La nostra volpe notturna continuò le sue scorribande indisturbata fino al giorno, che le galline vennero apposta infettate per avvelenarla e, pertanto, eliminarla.
Anche questa volta la volpe si accorse del pericolo e andò a cacciare in un'altra terra non molto distante dalla sua.
I contadini capirono che contro la volpe non potevano farci nulla e incredibile a dirsi accettarono pacificamente che ogni tanto lei di notte venisse a fare qualche piccolo pasto all'interno dei loro recinti.
La volpe ed i suoi piccoli, da quel giorno, vissero felici e contenti.



Madonnina dalla Luce Sapiente: quando il predatore caccia per sfamare la sua prole, che si prenda ciò che vuole.



Share |


Racconto scritto il 22/08/2017 - 14:12
Da Paolo Ciraolo
Letta n.266 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Paolo anch'io l'ho letta....è bella e tu sei molto bravo a scrivere racconti!
Complimenti anche a te!!

PAOLA SALZANO 05/09/2017 - 21:32

--------------------------------------

Grazie di tutto cuore Spartaco, sono contento che sia piaciuta anche a te la mia fiaba. Ogni bene a te e buona serata.

Paolo Ciraolo 05/09/2017 - 21:28

--------------------------------------

Congratulazioni per il meritato riconoscimento...quando l'ho letta ho subito pensato che avrebbe potuto arrivare alla segnalazione. Ciaociao.

Spartaco Messina 05/09/2017 - 20:21

--------------------------------------

Fascinant, tres fascinant. Tous mes compliments...

emanuelle . 25/08/2017 - 11:43

--------------------------------------

Grazie di tutto cuore carissimi amici autori, sono felice di aver ricevuto i vostri bei commenti. Buona giornata e ogni bene a tutti voi.

Paolo Ciraolo 24/08/2017 - 14:43

--------------------------------------

Una favola molto istruttiva che è la base per introdurre nella mente di un bambino( ma non solo) i primi rudimenti della fratellanza, della convivenza, della tolleranza nell'equilibrio della natura. Bravo Paolo...ciaociao...5*

Spartaco Messina 24/08/2017 - 13:34

--------------------------------------

Nella semplicità e la naturalezza è insita la morale più genuina... Complimenti Paolo, sempre un grande Maestro! 5*

ANNA BAGLIONI 23/08/2017 - 14:30

--------------------------------------

Molto bello e riflesivo questo tuo racconto scritto con la tua maestria di sempre.

antonio girardi 23/08/2017 - 13:15

--------------------------------------

Molto bello questo racconto...con una morale molto apprezzata.
Infondo chi ruba per sfamare i suoi piccoli è sempre nel giusto...e gli animali lo sono sempre!
Un abbraccio Paolo e complimenti!

margherita pisano 22/08/2017 - 23:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?