Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E viene sera...
L'ora migliore...
Voglio scriverti la ...
Così presente così l...
D’improvviso divento...
L'arbitro di calcio...
Cimitero monumentale...
Monossido di carboni...
Ogni volta che ti gu...
Una sera incantata...
Verso d'amore...
Nel petto un cuore.....
L\'INFAMIA SE RIPETE...
Così Sia...
Il cosmonauta...
Chiamami...
quando mi immergo......
Per me....
Io e te...
IL MONDO CHE VORREI...
USA E GETTA...
HIROSHIMA...
Attesa creativa...
Cieli di sabbia...
a metà del pozzo...
La “Blum”...
Il tuo nome...
ALDA MERINI (acrosti...
La goccia...
Il Cambiamento...
Le guerre...
ANNIVERSARIO di Enio...
Che me succede ?...
Su Charlie Chaplin...
Una prigione invisib...
Vado a dormire...
L'Infinito...
Voglio una vita dive...
Mera poesia 2....
Credere in se stessi...
Maarrakesch...
Sinfonie di Primaver...
OLTRE LO SGUARDO...
PRIMI AMORI...
Gli uomini cedono al...
CHIMICA PROFONDA...
I sogni ci rapiscono...
PRENDITI CURA DI ME...
Acqua passata...
Artista...
La dieta 2...
Il merlo...
QUANDO DORMI...
Gli occhi guardano l...
Mi lascio trasportar...
Sofferenza e amore...
PROIETTILE VAGANTE...
PUNTINI PUNTINI...
Acqua e ricordi...
È nella quiete dello...
Ed è subito sera...
Corruzione nel creat...
Il vuoto...
SIAMO PIRATI...
tic toc...
L'albero della vita...
Non è stata una vera...
La nuova Alba...
Una musa per noi...
Per amore...
Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
Vorrei che il genio ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Quello che non posso

Fai quello che vuoi,riempi la valigia di quello che avresti voluto da me,sbuffa l'insofferenza dei tuoi stati d'animo,vai pure giù pesante con le palette dei voti;di tutto quello che mi verrà addosso non troverò niente che sia in difetto.
Ci sono stati momenti in cui ho dato tutto e non è bastato,non mi sorprende,spesso non basto neanche a me;ci sono stati giorni in cui mi sono sentito svuotato ma quello che avevo dentro non era che una goccia nell'oceano delle buone intenzioni.
Non sono mai stato tranquillo,é un mio grandissimo difetto;vorrei sempre che tutto filasse liscio o stare per otto ore di seguito a leggere;prendo nota di tutto ma di capire il mondo e applicarmi per cambiare il genere umano non ne ho proprio voglia.
Sbaglio i tempi di continuo,non capisco mai quando è il momento di chiamare qualcuno,lo faccio solo quando sono di troppo,due saluti e ci sentiamo fra dieci anni.Non capisco come si possa piangere ai funerali di chi non si conosce,come possano non piacere certi artisti,come non divagare quando parlo o scrivo di qualcosa,proprio come adesso.
Capisco che si possa essere stufi dell'estremismo delle mie opinioni,del mio lungo peregrinare prima di approdare a qualcosa,del mio non chiedere aiuto a nessun Dio,del mio accettare che le cose accadono.
Capisco che é dura avermi accanto ai matrimoni,con il mio sorriso di circostanza simile a una lastra di ghiaccio nel fare le congratulazioni agli sposi;deve essere penoso notare la mia completa mancanza di fiducia nelle seconde possibilità,rifiorire la mia aridità accumulata nel corso degli anni.
Eppure basterebbe restare in spiaggia a tarda sera durante l'estate,quando il sole sposta la sua invadenza altrove e lascia uno spiraglio di luce che unito al vento e al rumore del mare é pura pace ,senza fretta di andare da qualche parte,senza dover timbrare il cartellino per cena.
Ma come al solito parlo sempre di me,di quello che vorrei o di quello che la gente vorrebbe da me ma che non posso dargli.
Cercherò un modo per stare in pace con il mondo,appena finirò di leggere,appena il flebile e piacevole sole sarà tramontato.



Share |


Racconto scritto il 21/03/2018 - 16:21
Da Ernest Navi
Letta n.93 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?