Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UN NARRATORE INATTENDIBILE

Le istruzioni sono:

Scrivete una storia in cui il narratore è inattendibile (può essere un folle, un bambino appena nato, un animale che racconta delle sue tribolazioni per vivere, un adolescente che critica i genitori, una persona morta in un incidente che spiega le cause e via dicendo). Scatenate la vostra fantasia.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

SIAMO UGUALI SOTTO IL CIELO, DAVANTI AL MARE

Volavo , volavo veloce , in preda all’eccitazione , all’euforia , alla felicità , alla paura , alla curiosità. Volavo verso il mare.
Ho sorvolato monti , laghi ,pianure e colline. Le mie ali ora sono stanche . Le penne non me le sento più. Ma continuo per la mia strada. Ormai sono vicino , sento già l’odore salato del mare,
Manca poco…Sono arrivato. Atterro su un luogo morbido e sabbioso; i granelli così gialli …oro puro...Di fronte a me c’è il mare , ma non lo guardo , non ancora.
Chiudo gli occhi ed inspiro l’ara forte e salata , odori travolgenti. Col mio udito sento un sacco di suoni : melodie da richiamo . Sì , è il mare: mi sta chiamando. Apro lentamente gli occhi e guardo.
La prima cosa che vedo non è il mare , ma un serpente. Un serpente di mare , penso …Mi avvicino lentamente , noto che è in fin di vita. Sta morendo. Resto al suo fianco. Si accorge di me ,ma non dice niente,resta in silenzio. Nessuno di noi due parla. Lui guarda il cielo azzurro e io il mare.
Com’è bello! E’ così grande e potente! I raggi del sole illuminano le sue increspature come gemme preziose. Mi sto perdendo in quella magica visione . quando un canto mi riporta alla realtà. Un canto struggente
pieno di malinconia e gioia insieme. E’ il serpente che canta … Ci guardiamo negli occhi. Nessuno di noi parla. Ci Guardiamo e basta.
Nei suoi occhi io mi ritrovo come il mare e il cielo si rispecchiano uno nell’altro. Siamo diversi , ma allo stesso tempo uguali. Tutti e due siamo nati da un uovo. Siamo fratelli , ma siamo diversi.
Come il mare e il cielo. Così vicini eppure così inavvicinabili.
Lui mi guarda .Io lo guardo.E il tempo passa. Ed io mi alzo in volo verso casa , mentre le sue parole ,non dette, si sollevano leggere con me , annidandosi nel mio cuore.
Siamo uguali sotto il cielo ,davanti al mare.



Share |


Scrittura creativa scritta il 17/03/2015 - 15:13
Da Tingting yu
Letta n.370 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Che dolcezza, in questa intensa scrittura creativa... storia molto piaciuta anche per il messaggio!
Molto buono!

Maria Valentina Mancosu 18/03/2015 - 15:35

--------------------------------------

ciao Colombo!

Tingting yu 18/03/2015 - 12:19

--------------------------------------

Sarà che mi chiamo Colombo ma mi sento coinvolto !? Siamo tutti uguali di fronte al cielo ed al mare. Ciao "pensandoti" ....ho tradotto bene ?

Roberto Colombo 18/03/2015 - 09:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?