Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA MEMORIA

Le istruzioni sono:

Prendi un oggetto vecchio di famiglia e su di esso scrivi una storia.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

arrivera'...

non ti preoccupare della morte
dicono
arrivera
di certo
si
di
certo
scatole di elettricita
suoni e colori
emettono
ancora grigi sospiri
onde morte
in morti corpi
che giacciono
in salotti puliti
in cortili puliti
pomeriggi al centro
a acquistar con carta
a barattare carta
vettovaglie pulite
a comprare stupide idee
caricate su carri elettrici di acciaio
andandosene indispettiti
stanno dimenticando i vecchi insegnamenti
c'è chi dice che non
ci sono differenze
da qui io vedo urlare
e cosi gli uomini insegnano nuovamente
ripetendosi
urlandosi in faccia
agli appena nati
ed annoiati
il poeta parla
della differenza che non ci sarebbe
tra mentale e reale
se tutto è pensiero
e azione gia scritta....
diamine...
il tempo è
scomparso sotto
cumuli di polvere dannata al male
eterno
che coprono
gli attimi-gemme
preziose,instabili
candele vibrano
con un po di vento,si!
ho sempre saputo
che avrei dato
la mia non-adesione al
non-circolo di non-esclusi


non
ti
preoccupare
della
morte


mi dicono ancora
stanne certo......arrivera!
eppure
se il tempo non cè e tutto è qui davanti a noi
siamo animali
che han passato quel ponte
tanto atteso
tanto cercato
se il tempo e lo spazio
sono mie creazioni
e tutto è solo qui davanti
l'intero universo
tutto qui puo esprimersi,trasformarsi,distruggersi
prendere forma
(non ho mai capito il desiderio
di vivere
in un altra epoca!)
mi ricordo degli angeli
si
come non ricordarmi
di loro
come me
come te
han scritto di cio
che si perde
di cio che ritorna
e di cio che neanche ci sfiora
non sono
morti
come alcuni ti han detto
ma neanche
vivi
come qualcuno oggi la vuole raccontare
loro sono me e sono te
noi siamo loro
la differenza è (per l'appunto)


siamo
ovunque
sempre


stilistica


visiva


alcuni dicono
che siamo
io dico che tutto è stato
tutto è stato scritto
tutto è stato poi bruciato
ammucchiato su altra polvere
dannata
al
male
eterno
nascondendola sotto il letto
e mostrando poi la stanza immacolata
e tutti me compreso…chi
non
l ha mai fatto?


oh si!


ma chi ha poi aspirato gli acari per non parlarne piu?
soli nelle loro stanzette sniffano questa merda
covata sotto il letto
anni e anni
riprodotta
moltiplicata
scopano quest ossessione ogni giorno
la scopano con tutta la loro(nostra) miseria
sissignore!gioisci!
si scopano questa miseria mattina e sera
mangiano polvere umida
riempiono i piatti dei miei figli
di acari tossici al cuore
agli arti
la vendono in scatola
cercano sempre di rifilartela
dannazione...




Share |


Scrittura creativa scritta il 28/02/2012 - 18:20
Da owen cundasawmy
Letta n.521 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?