Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MINIRICORDI

Le istruzioni sono:

Scegli un interlocutore qualsiasi (es. persona che ami o che non ami più o che non ti ama più) e scrivi una storia fatta di ricordi a forma di domanda (es.Ti ricordi quel giorno che ti ho conosciuto? Ti ricordi che portavo sempre i maglioncini a V? Ti ricordi che mangiavamo i gelati sui gradini della chiesa? Ti ricordi che...)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



TI RICORDI.....MARIA?

Lo so, Maria, che ti stanno maltrattando con delle terapie micidiali e che hai solo voglia di stare da sola, con gli occhi chiusi a masticare il dolore che ti aggredisce.
Ma oggi che è giorno di tregua stammi a sentire. Anche se sono distante da te, mi siedo vicino al tuo letto, ti guardo sforzandomi un sorriso, che è forse fuori posto, e ti parlo. Tu socchiudi gli occhi, ti prego, e rivivi con me i ricordi di quel dolce periodo trascorso insieme a te e a tua figlia lo scorso anno a Trieste.
Ti ricordi quanto abbiamo riso insieme a leggere il programma di soggiorno che avevo preparato? Ti avevo messo di buon umore, vero? Però poi quel programma forzatamente meticoloso, fatto più per ridere che per essere seguito, lo abbiamo abbastanza rispettato.
Ti sono venuto a prendere a Padova, ricordi? Poi mi sono imbranato, per l’emozione credo, e vi ho fatto prendere l’ascensore che ci ha riportati, pieni di bagagli, sullo stesso piano da cui con fatica eravamo scesi. Poi il caffè shakerato alla stazione. Buono, vero?
Quindi la corsa a Trieste …. l’autostrada, poi la costa, Barcola e finalmente Roiano dove c’era la casa con l’appartamento affittato. Casualmente a Roiano, il rione in cui sono nato a vissuto e così con te ho rivissuto con nostalgia i luoghi della mia infanzia. Mancavo da una vita.
Non male, l’appartamento, ricordi? A parte il bagno per acrobati e l’ascensore profumato di pipì di gatto da usare in apnea.
E poi la prima sera…bello vero? Eravate stanche ma anche entusiaste di avere un primo approccio con la città. Abbiamo passeggiato sulle rive e mangiato da “Mamma Rosa” un vecchio ricordo anche per me che, quand’ero studente, frequentavo, quando potevo, per degustare il panino di prosciutto caldo, sempre fumante, pagandolo poco o niente per la generosa abbondanza di Mamma Rosa, già vecchia allora, e che ora non c’è più… solo un grande quadro a ricordarla.
Abbiamo mangiato anche noi, quella sera, il prosciutto caldo, la porcina calda col cren piccantissimo e lo squisito strudel. Ti ricordi quanto vi è piaciuto lo strudel?
Mi hai detto che sei andata un’altra volta a mangiarlo ed hai fatto amicizia coi proprietari che ti hanno invitato a tornare, anche solo per salutarli. Ma tu, Maria, sei fatta così…sei una trappola affettiva…lo fai nel nostro sito e figurarsi nella vita di ogni giorno. Non perdere il tuo bel sorriso, Maria, e nemmeno il tuo consueto buon umore ora sepolto sotto una valanga di terapie. Ora lasciamolo li, sono d’accordo, ma poi lo recuperiamo, vero?
Ti ricordi quell’angolino di Trieste dove abbiamo mangiato? Quanta gioventù, quanti studenti …. e poi quel posto, una specie di salotto all’aperto, musica, risate, una confusione …ordinata, pittoresca, quasi una scena di teatro, vero?
Quanto abbiamo riso, ricordi? Io mi divertivo a fare lo straniero nella mia città, a fingermi tedesco (io zono tetesco di Germania, come tite voi, taliani, per favoren…bitte). Vi divertivate, ricordi, ed io più di voi anche se mi fingevo serio?
E ti ricordi quante cose ti ho fatto vedere della mia città che ora è diventata in qualche modo un po’ tua? Il castello di Miramare, quello di San Giusto, il Santuario di Monte Grisa, il Carso, la zona centrale con la favolosa Piazza dell’Unità d’Italia, il Viale XX Settembre, Corso Italia, il giardino pubblico, il Ponterosso.
E quella mattinata trascorsa in ansia all’Università ad attendere tua figlia che finisse il test di ammissione, ricordi? E il suo pianto, quando è uscita, temendo di aver fatto male mentre in realtà è risultata una delle prime?
Ti ricordi poi di quella sera che siamo andati al villaggio del pescatore? Avete riso della mia delusione perché negli anni della mia assenza è sparito sia il villaggio che i pescatori ed ora è un villaggio di residence per poveri ricchi.
Quella sera abbiamo mangiato i cevapcici, ricordi? Per voi una nuova esperienza culinaria.
E le compere alle torri d’Europa, ti ricordi, Maria?
Quante cose da ricordare, Maria.
Momenti molto belli, lo sappiamo entrambi.
Io te li ho fatti rivivere così, in un disordinato carosello di ricordi. Ma tu guarisci presto, Maria, e ci torneremo a Trieste, assieme, a trovare tua figlia.
Sento che sei stanca e mi allontano in silenzio. Tu non dimenticare che ti aspetto.



Share |


Scrittura creativa scritta il 04/02/2017 - 13:58
Da Adriano Martini
Letta n.590 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


Bella e vibrante lettura. Quel residence per poveri ricchi stimola i sensi.

Vincent Corbo 26/06/2017 - 07:20

--------------------------------------

Maria l'ha letta questa scrittura e si è commossa ed è stato per me molto importante essere riuscito a farle rivivere quei momenti per noi molto cari. Vedrai che li rivivremo ancora...ne sono certo, Maria

Adriano Martini 28/02/2017 - 15:08

--------------------------------------

Quando ho scelto questo tema di scrittura creativa non pensavo che mi avesse stimolato da subito con questi "mini ricordi". E' incredibile come certi avvenimenti vissuti con naturalezza acquistino solo poco tempo dopo dei significati importanti solo perchè ravvivati dai colori del ricordo. I pochi giorni vissuti con Maria e sua figlia a Trieste con grande serenità accostati purtroppo ai giorni recenti più tristi delle terapie di Maria, rappresentano per me un qualcosa di molto dolce e quasi irripetibile. Per questo la mia promessa finale a Maria...per riviverli quei momenti con la stessa serenità. Sono lieto di essere riuscito a trasmettervi le mie emozioni e vi ringrazio per le vostre belle espressioni di apprezzamento.

Adriano Martini 28/02/2017 - 15:03

--------------------------------------

L'ho letta solo ora Adriano in ritardo...io arrivo in ritardo ma arrivo! È meraviglioso e semplicemente commovente questo racconto e a Maria sarà piaciuto do sicuro. Quanti bei ricordi....io l'ho conosciuta solo ora, ma sono felicissima di averlo fatto perché è stupenda e come tutti voi aspetto con ansia il suo ritorno!

Ilaria Romiti 11/02/2017 - 14:39

--------------------------------------

Un racconto appassionante e commovente ove anche i particolari disegnano con arte la figura dolce di Maria.

Francesco Scolaro 09/02/2017 - 14:21

--------------------------------------

Scrittura molto bella ed emozionante.Complimenti. Aurelia

Aurelia Strada 07/02/2017 - 15:29

--------------------------------------

Bello, piaciuto, quel "trappola affettiva" vale da sola il biglietto. E' una definizione da sfruttare, non dico copiare, ma insomma...

Spartaco Messina 06/02/2017 - 13:49

--------------------------------------

Una dolcissima dedica alla nostra Maria . mi hai davvero emozionata.
Grazie per aver condiviso queste parole con noi.
Tornerà presto con i suoi commenti e tutta la sua dolcezza ti aspetto Maria.
Un abbraccio a entrambi

Mary L 05/02/2017 - 18:01

--------------------------------------

MARIA, MARIA... SEI LA SANTA TERRENA... CHE OGNUNO TI INVOCA... CHE OGNUNO LAMENTA LA TUA "NON VOLUTA" ASSENZA...
UN SUBLIME SEGUITATO, ADRIANO.
LIETA DOMENICA.
*****

Rocco Michele LETTINI 05/02/2017 - 11:34

--------------------------------------

Mi hai fatto piangere. Spero che Maria guarisca presto, spero che tutte le persone che come lei stanno soffrendo e combattendo ce la facciano. Auguro a me e a tutti di trovare un amico come te, Adriano.

Marilla Tramonto 04/02/2017 - 21:55

--------------------------------------

Nei tuoi ricordi si legge tutto l'affetto per Maria e mi hai commosso ed emozionato tanto Adriano
Aspettiamo insieme a te il suo ritorno...lei è una amica davvero Speciale. Grazie per aver condiviso con noi queste emozioni. Un abbraccio forte a Maria e un caro saluto a te!

margherita pisano 04/02/2017 - 19:48

--------------------------------------

Dedicare a Maria il tuo racconto di scrittura creativa è un omaggio nel l'omaggio. Credo non ci sia nessuno che non voglia bene a questa donna speciale, che ha dimostrato una grande forza d'animo e che soffre in silenzio.E se fossero i nostri PREGHI in cielo accolti, tutti chiederemmo al Buon Dio di farla guarire velocemente e di farla ritornare a distribuire i suoi commenti ed i suoi insegnamenti su questo sito. Grazie Adriano...Un abbraccio, Maria.

Teresa Peluso 04/02/2017 - 19:48

--------------------------------------

ADRIANO....Non si puo aggiungere altro, è bello ricordare momenti felici ne torneranno di nuovi. Noi tutti l'aspettiamo abbiamo bisogno delle sue amorevoli parole, un bacio a presto.

mirella narducci 04/02/2017 - 19:36

--------------------------------------

Le parole che direi forse non renderebbero giustizia alla dolcezza dei tuoi ricordi Adriano..
Lascio parlare loro...Questa è vera amicizia...Ora Maria vive un presente difficile ma un giorno si godrà nuovi momenti con te,con noi e diventeranno bei ricordi come questi...Ti aspettiamo Maria...E già che ci sei ricorda anche me,le nostre risate,il mare guardato insieme di sera....

Sabry L. 04/02/2017 - 18:37

--------------------------------------

Complimenti Adriano ,non ci son parole per descrivere tutto ciò che hai scritto ,ti dico solo che mi hai fatto venir la pelle d'oca.Un abbraccio a Maria che tutti aspettiamo che torni presto tra di noi e grazie Adriano per questi momenti di pura emozione.

Paolo Perrone 04/02/2017 - 16:17

--------------------------------------

Emozioni e sensazioni bellissime ricordate con tanto affetto verso una persona speciale come è Maria e in un momento particolare e di grande sofferenza saranno per lei un momento di evasione dal posto pieno di dolore dove si trova. Grazie per averci reso partecipi dei vostri ricordi spensierati.Ciao Adriano

Anna Rossi 04/02/2017 - 16:10

--------------------------------------

Caro Adriano mentre leggevo mi commuovevo ad immmaginarvi insieme! Mi pareva di sentirvi ridere! Sono certa che presto lo rifarete e ricorderete questo momento solo come un brutto momento. L'amicizia si vede da queste cose e la vostra è molto forte.
Io Maria non la conosco faccia a faccia ma è come se fosse il contrario. Ricordo quando stavo attraversando un brutto periodo e lei mi ha teso la mano in modo molto discreto quasi in punta di piedi io ho allungato la mia e ci siamo sentite vicine come vecchie amiche con cui confidarsi solo dietro un apparecchio telefonico.
Le sue parole mi hanno confortato ed ora che è lei ad aver bisogno non riesce a parlare xkè quelle terapie la fanno stare male e solo Dio sa quanto non ci sia giorno che penso a lei e Prego per lei.
Presto tornerà tra noi vedrai!
Grazie Adriano

Martina D. 04/02/2017 - 15:24

--------------------------------------

be Adriano sei micidiale con i tuoi ricordi mi hai portato a piangere come un bimbo e pensare che qualcuno dice che non ho cuore forse sarà perche è Maria, e la sua dolcezza come dici tu è incontrollabile solo sentendo la sua voce ti rilassi ti fa sembrare tutto bello Maria io a te ci tengo, qui ti aspetto amica dolce ciao

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 04/02/2017 - 15:22

--------------------------------------

Parole che mi hanno commosso e non posso esimermi nell'esprimere il mio pensiero anche se Maria sa quanto gli sono vicina e rispetto il suo silenzio.... Grazie Adriano per queste parole, scritte veramente con il cuore.

ANNA BAGLIONI 04/02/2017 - 15:15

--------------------------------------

Maria, la meraviglia e la dolcezza
questo sei mia cara ed il sito senza te, è come una camera nuda, senza mobilio...
ti aspettiamo tesoro...noi pazienteremo, ma fallo anche tu, piccolina
Adriano ci ha resi partecipi di un pezzettino della vostra esistenza e lo ha fatto in punta di piedi, per non disturbarti e per donarti un sorriso.

laisa azzurra 04/02/2017 - 14:44

--------------------------------------

L'aspettiamo tutti ansiosi di risentirla presto su questo sito con le sue dolci e per niente scontate parole.Grazie Adriano per averci fatto partecipi di questi ricordi.Maria ti voglio bene.A presto.

antonio girardi 04/02/2017 - 14:43

--------------------------------------

Non ho parole, complimenti Adriano.
Ti aspetto Maria.
Ciao Adriano.

Loris Marcato 04/02/2017 - 14:28

--------------------------------------

Grazie mille Adriano per aver condiviso con tutti noi questi ricordi con Maria..non la conosco personalmente ma qui mi è stata molto vicina e con i suoi commenti (che mancano tanto) mi ha dato voglia di continuare a scrivere...spero solo possa a tornare a stare bene..se lo merita davvero

Vito Iannella 04/02/2017 - 14:27

--------------------------------------

Ti aspettiamo tutti Maria,grazie Adriano.

andrea sergi 04/02/2017 - 14:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?