Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eterea...
Il Pirata...
18 giugno 2016...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Fiamma fioca

Si propaga la luce del sole,
tra un vicolo e l'altro del vecchio paese.
Scorgo un saggio a cui il passo duole
di troppa bontà malediva Lachese.
nei suoi occhi più luce non c'era,
lo sguardo era spento e l'anima assente.
Come candela fatta di cera,
di troppo calore accusava il presente.
troppo burbero pensai allora,
per lasciar trasparire una qualche emozione
ed invece lo ricordo ancora,
mi contraddì compiendo un'azione.
Protese la mano tremante,
verso un cucciolo di cane randagio,
e il suo sguardo fu come il diamante,
mentre il mio cuor batteva un'adagio.
Fu un momento di vita intensa,
il vecchio ed il cane solo figura visiva.
Non so come il lettore la pensa,
ma l'anziano e il randagio eran cosa viva.
Con un sorriso di pace e gaiezza,
il saggio riprese il suo lento cammino,
mentre soffiava una lieve brezza,
io sognai ancora come sogna un bambino.
Ma il vento che soffiò prepotente,
mi ridestò da quel sogno fugace,
come lama affilata e tagliente,
spense la fiamma e intorno fu pace.


Share |


Poesia scritta il 10/12/2014 - 18:15
Da Giulio s.
Letta n.537 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Straordinaria opera,mi scuso per non averla letta prima,un piccolo gesto di grande intensità,
mai giudicare all'apparenza,il cuore era colmo d'amore ,complimenti è bellissima

genoveffa 2 frau 13/12/2014 - 17:47

--------------------------------------

Grazie ancora,.. questa, tra l'altro, è una scena che ho vissuto davvero.
non ho più visto quell'anziano signore, (per questo Fiamma fioca, temo si sia spento)...ma se potessi incontrarlo dinuovo, lo ringrazierei per quel bel momento.

Giulio s. 11/12/2014 - 13:34

--------------------------------------

Mi era sfuggito questa poesia, che reputo eccezzionale per intensità di quello che trasmette.
Sono immaggini bellissime e quando ho finito di leggerla dopo vi era un senso di pace.
Questa per me è una dimostrazione di come anche un piccolo gesto come l' accarezzar un cucciolo, possa essere un momento di poesia sublime.
Molto apprezzata, bravo!

Giuseppe Aiello 11/12/2014 - 13:10

--------------------------------------

"Un Anziano con mano tremante protesa verso un cucciolo randagio"...è un'immagine di uno strazio, ed insieme una dolcezza immensa. Ma ringrazio Dio perché, nonostante la pena profonda che essa certamente suggerisce, a me inocula anche tutta la forza dignitosa e generosa di tante fragilità...Come ho già sottolineato nella mia poesia "Anziani giovani".
Grazie per questo dono poetico così significativo, e da te efficacemente reso.
Buona giornata! Con un Vera

Vera Lezzi 11/12/2014 - 11:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?