Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

TEMA: UN AMORE SUL W...
Il Poeta e la Montag...
Una carezza al cuore...
La pi grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
LAmore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
Lorticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVER IL M...
Eppur m' caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porter con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PI...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e lestate....
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A par' ( La paura )

M' arr'zzai'n i carn'
s' angn' m' manni't'
a fe nu srvzi
o n_ammasct'
a ser' quann' ier't' scur'.


C'_avia i cchi ricchi' tort'
e scappnn' come na satt'
ndi stret' stritt' e scur'
m' s'ndi com' s' n_ombr'
m' v'nt apprss'.


Cert' vot' m' uia f'rm
ma a par' ier(t) troppa grann'
e scappi' tand' fort' ca
di scarp' i'ssn' i sc'ndill'
e du pett' n_affann'
ca m' scupp'iin' i pulmn'.


Chi pugn' chius' strind' strind'
pr'ii a Madonn' d'Agnn'
d' m' f turn ala chs'
sen' e salv' e d' non m' f
affrund nu pumm'nri'
ca m' fit' mur d' par'.


Mo non pozz' chi scapp
e camn' chin' chin'
ma m' send' com' s' n'ombr'
m' ven't' apprss'
e a par' non m lass(t) mei'.


.traduzione dellautore


La paura


Mi si rizzavano le carni
se qualcuno mi mandava
a fare un servizio
o un'ambasciata
la sera quando era scuro.


Ci dovevo andare per forza
(con le orecchie storte)
e correndo come una saetta
nelle strade strette e scure
mi sentivo come se un'ombra
mi veniva appresso.


Certe volte mi volevo fermare
ma la paura era troppo grande
e correvo cos forte che
dalle scarpe uscivano le scintille
e dal petto un affanno
che mi scoppiavano i polmoni.


Coi pugni schiusi stretti stretti
pregavo la Madonna d'Anglona
di farmi tornare a casa
sano e salvo e di non farmi
incontrare un lupo mannaro
che mi fa morire di paura.


Ora non posso pi correre
e cammino piano piano
ma mi sento come se un'ombra
mi viene appresso
e la paura non mi lascia mai.



Share |


Poesia scritta il 03/01/2015 - 17:28
Da Mario Bruno Ciancia
Letta n.638 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Da bambini si hanno mille paure, ma poi si diventa grandi e molte spariscono...anche se camminare di notte da soli per strada, mette sempre un po' di timore!! Molto bello il fatto che l'hai scritta in dialetto, buona giornata!

Chiara B. 07/01/2015 - 09:57

--------------------------------------

Bravissimo, eccellente.

Ugo Mastrogiovanni 05/01/2015 - 10:40

--------------------------------------

Da bambini spesso si dominati dalla paura: col tempo certe percezioni svaniscono o si ridimensionano. Bella poesia!

I. Aedo 04/01/2015 - 23:38

--------------------------------------

La paura terribile ,in un bimbo poi ,diventa terrificante,al mio pap quando era piccino,gli cinsero il collo legato a del filo ,un osso di pollo, dicendogli che era l' osso del coraggio,cosi quando aveva paura, stringeva l'osso fra le mani,sono paure trasmesse dagli adulti,che un bimbo inconsciamente si porta appresso anche da adulto,nella vita poi,ci vuole veramente coraggio per affrontarla,complimenti,molto bella

genoveffa 2 frau 04/01/2015 - 09:15

--------------------------------------

L'ho provata anche io, sai, quando di notte dovevo, da sola, correre verso una farmacia notturna per l'assistenza a famigliari malati che da sola, appunto, assistevo...Portavo con me il mio cagnolino!!! Vera

Vera Lezzi 03/01/2015 - 22:11

--------------------------------------

Pi che di coraggio, mi sa che ti occorre un lungo bagno di SERENITA' fatta di FEDE...
Ma certamente la vita, oggi, fa spesso, proprio e giustamente,
paura. Non per niente, il coraggio vero mai la esclude!
Nonostante tutto, BUONA VITA!!!
Vera

Vera Lezzi 03/01/2015 - 22:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?