Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare nero...
...negli aranci dei ...
MUORI...
Io sono...
OGGI...
Il buon pirata ...
il sistema e la norm...
Genesi...
A Leopardi ( Parte 1...
giocosi attimi...
Notte sui Lungarni...
HAIKU N.20...
La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UN CUORE MALATO

Ricordo il sole che ravvivava le mie giornate,
la musica che le faceva scorrere accompagnate da serenate,
il mio bel paese dove solevo uscire con gli amici,
E lei che riempiva questo mio povero cuore malato senza momenti felici.
La conobbi d'estate, in mezzo ai campi fioriti
bastò un suo sguardo a far scalpitare il mio cuore,
correva in mezzo all'erba coi suoi amici,
ed io contemplavo quella gioia che non potevo provare.
Ma poi si avvicinò e piano disse: perchè non vivi la tua fanciullezza?
Come dirle allor che vivere mi avrebbe ucciso?
Non ebbi la crudele schiettezza.
Correre nei campi... mi ero sempre chiesto come fosse,
è così mi alzai da quella sedia e passeggiai con lei.
Ricordo ogni parola che lei disse
poichè era un armonia
tutto ciò che lei enunciasse.
Rimanemmo tutta l'estate insieme,
finchè non m'innamorai di lei.
Un giorno in mezzo al nulla
mi baciò, ed io non capì più dove eravamo,
c'eravamo solo io e lei, e poi il nulla...
Ma nel più bel momento della storia
quando di felicità stavo scoppiando
anche il cuore mio si emozionò,
e anch'esso di felicità scoppiò.
Ora io vi parlo da un altro mondo,
meraviglioso si, come pochi
ma qui la pace eterna io non potrò trovare,
l'angelo più bello qua mi manca,
e nessun'altra la potrà eguagliare.


Share |


Poesia scritta il 31/01/2015 - 15:52
Da eva kant
Letta n.431 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie mille ad entrambi. Buona giornata.

eva kant 02/02/2015 - 10:33

--------------------------------------

Grazie mille ad entrambi. Buona giornata.

eva kant 02/02/2015 - 10:30

--------------------------------------

Poesia veramente intensa, ricca di emozioni, che mi ha pienamente coinvolto. Bravissima!

I. Aedo 01/02/2015 - 10:40

--------------------------------------

Piaciuta molto questa opera, complimenti sinceri e vivissimi.

Paolo Ciraolo 01/02/2015 - 10:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?