Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Imbalsamato giorno...
Occhi belli (Sindro...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...
LIBERTA'...
Ad occhi chiusi...
Si tenta sempre di s...
Il fuggitivo...
C'è cosa è l'autismo...
LE PAURE DEL PASSATO...
ecce homo...
IL VOLO DEL GHEPPIO...
Le storie diventano ...
La felicità, luci e ...
Nel silenzio del cie...
Un minuto...
Difetti inutili: c'è...
Uomo rigettato...
abissi di memoria...
MAI NOTTE FU TANTO A...
Inutile tempo...
Serve chiarezza...
Rivivere...
A riveder le stelle...
LE TUE PAROLE...
Lorenza indaga (sgui...
Eclissi...
DENTRO...
IO, IRMA E L\\\'ALTR...
RINASCITA...
Non è oblio...
Cos'è la felicità...
Mille sogni e la ron...
Al perfezionista pen...
Amo il mare...
La felicità...
IO IL SOLE E TU LA L...
CI ABBIAMO PROVATO...
LEI L' INVIDIA...
La mia storia- LUGLI...
Il vuoto...
una carezza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ricordo di un matrimonio di guerra

Mercanzia chiusa nel baule
disseminata di grani di pepe,
sottane e vestaglie a fiorami...
chi mai le indossò?


Un corredo da sposa
un invito alla notte incolore
segnato da un filo di luna
decisa a tremare
sopra l'oscuro canale.
Cadere nell'acqua?
Un semplice passo e già s'era intinta.


L'odore ed il buio di guerra
dietro agli scuri serrati.
Gli sposi si sono cercati
tra le fredde lenzuola e povere lane.
Un sospiro un respiro un affanno.
Il lucore della fede nuziale
chiude l'intermittenza di un tarlo.


Sale dalla calle il duro pestare di tacchi.



(nota: riferita ad un matrimonio di guerra a Venezia,durante l'occupazione tedesca )



Share |


Poesia scritta il 01/03/2015 - 19:08
Da mariateresa morry
Letta n.483 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Per non dimenticare che seppure col buio della guerra fiorisce l'amore,deliziosa,eccellente

genoveffa 2 frau 03/03/2015 - 00:24

--------------------------------------

Un' immagine che, nel divenire lento delle cose che in laguna scorrono nel loro ancestrale modo donando atmosfere fuori dal tempo, stride col rumore
degli stivali tedeschi.
L'aria diventa cupa e anche la gioia
deve essere chiusa dagli scuri.
Poesia bellissima

Giancarlo Gravili 02/03/2015 - 21:26

--------------------------------------

Il tempo scandito da ritmi che esprimono momenti in contrasto della stessa realtà vissuta. Buona serata M. Teresa!

Salvatore Linguanti 02/03/2015 - 21:15

--------------------------------------

...Anche questa è poesia.
Apprezzata! Ciao...

Gio Vigi 02/03/2015 - 19:13

--------------------------------------

Non capisco il commento di Vera.Io non c'ero in quei tempi, essendo nata dieci anni dopo.Fatto è che Venezia ha conosciuto l'occupazione tedesca e,avendo nel suo tessuto urbano, il più antico ghetto ebraico della Storia,noi veneziani queste memorie ce le tramandiamo.Ricordare episodi drammatici, non per odio, ma per trovare in essi, se possibile, tracce di una umanità violata, è che reputo un dovere,anche per un poeta.Io non evito assolutamente. Saluti.

mariateresa morry 02/03/2015 - 12:35

--------------------------------------

Un flashback ritmato dai passi militari e addolcito da sospiri d'amore. Raffinata poesia. Saluti Fabricio

Fabricio Guerrini 02/03/2015 - 10:10

--------------------------------------

Amica cara, Tu hai ancora nella mente quegli orribili tempi...L'umanità impazzita continuamente ce ne fa vivere di nuove...Spostiamo altrove i nostri pensieri se non vogliamo avvelenarci continuamente la vita! Per quanto ci è possibile, evitiamo almeno le <nostre> guerre devastanti!...
Vera

Vera Lezzi 02/03/2015 - 08:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?