Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La giostra Felicità...
Salpare verso le ste...
È tardi...
Felicità...
Tovaglioli...
L'ornitolo...
UNA VOLTA E' S...
La maledizione dell’...
Di bianchi...
ACCOMPAGNAMI ALLA VI...
Sole di nebbia...
'O Puvuriello - Il p...
Invidia...
In pace con se stess...
Analisi del mio scet...
Volare...o forse no!...
Chi sei......
Canto di lei che ven...
La lucciola...
La mia storia- OTTOB...
Le Odle...
ODE AL MIO SORRISO...
Loro non c'entrano...
Il sole è amore...
SOLCHI PROFONDI SULL...
Vacanze virtuali...
A mia moglie...
Una storia d'amore...
Aspettando l'amore...
Sogni e Incubi...
Ci siete...
Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Amore perduto

Nell'istante
di questo momento
fredde parole
fatte d'inverno.


Tu mi guardavi
e aprivi le braccia
gettavi lo sguardo
fatto di rabbia.


Io mi spogliavo
e sciacquavo il dolore
nel dolce ricordo
di fare l'amore.


Adesso è la notte
a far da padrona
scende la luna
su questa poltrona.


Quella su cui
ti piaceva danzare
d'estate abbracciata
allo sguardo del mare.


Ah
quale colpa
potesse il dolore
cancellare
il mio gesto
e morire nel sole.


Cosi
come un vetro
si unisce al riflesso
in un tenero gioco
fatto di sesso.


Nessuna scusa
nessuna parola
quel vetro tagliente
su per la gola.


Quel gioco di luci
fatto di sesso
ha ucciso il mio nome
e gettato disprezzo.


Cosi
si allontana
ogni ricordo
pugnale gelido
di questo mio inverno.


Pesante fardello
dei miei pensieri
risate di scherno
a questi dolori.


Misere scuse
lanciate nel vento
da quella poltrona
la mia tomba
mi spengo.



Share |


Poesia scritta il 17/03/2015 - 18:36
Da giuseppe bonanno
Letta n.407 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bella come una canzone,complimenti
da musicare,

genoveffa 2 frau 18/03/2015 - 12:48

--------------------------------------

Bravo Giuseppe.Ottimo poeta e poesia sublime.Mi è piaciuta molto.Ciao

Nino Curatola 18/03/2015 - 10:56

--------------------------------------

Belle quartine Giuseppe. Molto triste e dolorosa. Storie d'amore!.

luciano rosario capaldo 18/03/2015 - 10:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?