Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Come le tamerici

Inginocchiate
di fronte all' infinito,
adagiano le chiome
sulle scogliere,
sul suolo riarso.


Corpi corrosi
da libeccio e salmastro
imbevuti di cielo
piegati dal vento.


Profonde radici
però,
aggrappate alle rocce
ad appigli sicuri.


E' questa la forza
che le rende fiere,
padrone del mare.


L' antico legame
che nutre le fronde
e le tiene ancorate
alle coste scoscese.


E noi così simili
a quei tronchi sbattuti,
bisognosi di linfa,
di quei solidi vincoli
che ci offre la terra.
.



Share |


Poesia scritta il 13/04/2015 - 09:42
Da Dario Menicucci
Letta n.791 volte.
Voto:
su 36 votanti


Commenti


Grazie a tutti per i commenti. Un forte abbraccio Dario

Scusate se sono poco presente.

Dario Menicucci 13/04/2015 - 23:50

--------------------------------------

Brillante come sempre nei tuoi emozionanti versi...

Rocco Michele LETTINI 13/04/2015 - 22:24

--------------------------------------

Forte come le tamerici ben radicate ,hai creato uno stupendo dipinto tra mare e terra,complimenti Dario

genoveffa 2 frau 13/04/2015 - 22:02

--------------------------------------

Come descrivi tu coi versi la natura pochi sono in grado di farlo!
Eccellente Dario!
Ciao Elisa

elisa longhi 13/04/2015 - 16:06

--------------------------------------

Offre mille spunti la natura per far riflettere a non voler spezzare quel legame che a lei ci unisce e caparbiamente radica così come le tamarici alle scogliere.Molto bella Dario

Claretta Frau 13/04/2015 - 15:07

--------------------------------------

Scusa il duplicato: in questo momento sto lottando con il PC che mi fa continuamente scomparire tutto quanto scrivo...e non so nemmeno fare la giusta diagnosi, solo cercare di non dargliela vinta!

Vera Lezzi 13/04/2015 - 14:56

--------------------------------------

Mi è venuto spontaneo volgere lo sguardo ad una immagine che ho esposto nella mia camera perché mi aiuti nei momenti difficili: un grande scoglio contro cui sbatte, furioso, il mare in tempesta...
Bello lottare e vincere! E pazienza per qualche segno che rimane, anzi aiuta a ricordare e gioire ancora...
GRAZIE!
Vera

Vera Lezzi 13/04/2015 - 14:54

--------------------------------------

Lo sguardo mi è andato spontaneamente ad una immagine che ho esposto nella mia camera perché mi dia forza in momenti difficili: un grande scoglio contro cui furioso batte la tempesta...
BELLO resistere e vincere!!!
Pazienza per qualche segno che resta...Anzi, aiuta a ricordare, e gioire ancora!!!

Vera Lezzi 13/04/2015 - 14:50

--------------------------------------

Bellissimo componimento intriso di sensazioni che dalla natura meravigliosa si spostano e si fondono
con l'altrettanta natura meravigliosa dell'uomo!!

Giancarlo Gravili 13/04/2015 - 14:27

--------------------------------------

Magica descrizione, complimenti e buona giornata

Gaetano Antonioli 13/04/2015 - 13:14

--------------------------------------

Conosco bene le tamerici essendo stato spesso in Grecia . Pianta molto amata dal D'Annunzio e simbolo di forza che tu hai verseggiato in maniera esemplare.

luciano rosario capaldo 13/04/2015 - 11:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?