Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



INDACO E MERCURIO

E s'adornano
di silenzi
gli ululati
del dannato,
estasi armonica
prima luna
poi il cristallo
cingono le spine
della selva
all'imbrunire.


Cosa ne sa il fuoco
delle lacrime
di un braciere
quando ingordo
d'avarizia
brama l'altare
il suo sacrificio.


Indaco silente
dagli occhi
di bambino
gioca l'innocenza
occultandone
il sorriso.
Carne ed anima
benedetta dal sospiro,
speme e coraggio
d'un vagare
mai concepito.
Or al mare
chiede curioso
sul compiangersi
delle onde,
sulla spuma
che il chiaro
increspa,
sulle coste
che n'attendono
l'arrivo.


Tacque Mercurio
e per lui
fu cosa nuova,
quando il vento
non respira,
non sospira
poi l'aurora.


Indaco innocente
giocò il silenzio
e, qual saggio,
mise un fermo.
<<Di questa selva
ne sono guardiano,
non combatto
poiché ascolto,
ciò che osservo
a lei io dono.
Sue son le spine
e l'alcova
del mio riposo,
ed il sangue
ivi versato
lento purifica
il divenire.
L'alba s'appresta
ed io sono stanco,
non offrirmi risposta
che il mio tempo
ha già compreso>>


S'accosta sopito
il Monte dei Sopsiri.
Tacque Mercurio.
Solo il vento
ne ricorda il passo.


25/03/2015


Paolo Muccio © 2015 All rights reserved



Share |


Poesia scritta il 15/04/2015 - 08:51
Da Paolo Muccio
Letta n.627 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Molte grazie Chiara B. Perdona la tardanza. Lieto che sia piaciuta :)

Paolo Muccio 28/04/2015 - 11:44

--------------------------------------

Intensa, mi è piaciuta tanto!! Buona serata,

Chiara B. 17/04/2015 - 18:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?