Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
PER FAVORE,POETI...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...
NUMMERI di Enio 2...
Sullo scoglio...
Er chiodo fisso...
Zacchete !...
Vivimi...
UN FIORE NEL CIELO...
AGOSTO...
Il Volo...
Punti di vista...
21 aprile...
I tuoi momenti...
Bugie allo specchio....
I figli piccoli sner...
In un giardino...
Il profumo della pio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



INDACO E MERCURIO

E s'adornano
di silenzi
gli ululati
del dannato,
estasi armonica
prima luna
poi il cristallo
cingono le spine
della selva
all'imbrunire.


Cosa ne sa il fuoco
delle lacrime
di un braciere
quando ingordo
d'avarizia
brama l'altare
il suo sacrificio.


Indaco silente
dagli occhi
di bambino
gioca l'innocenza
occultandone
il sorriso.
Carne ed anima
benedetta dal sospiro,
speme e coraggio
d'un vagare
mai concepito.
Or al mare
chiede curioso
sul compiangersi
delle onde,
sulla spuma
che il chiaro
increspa,
sulle coste
che n'attendono
l'arrivo.


Tacque Mercurio
e per lui
fu cosa nuova,
quando il vento
non respira,
non sospira
poi l'aurora.


Indaco innocente
giocò il silenzio
e, qual saggio,
mise un fermo.
<<Di questa selva
ne sono guardiano,
non combatto
poiché ascolto,
ciò che osservo
a lei io dono.
Sue son le spine
e l'alcova
del mio riposo,
ed il sangue
ivi versato
lento purifica
il divenire.
L'alba s'appresta
ed io sono stanco,
non offrirmi risposta
che il mio tempo
ha già compreso>>


S'accosta sopito
il Monte dei Sopsiri.
Tacque Mercurio.
Solo il vento
ne ricorda il passo.


25/03/2015


Paolo Muccio © 2015 All rights reserved



Share |


Poesia scritta il 15/04/2015 - 08:51
Da Paolo Muccio
Letta n.553 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Molte grazie Chiara B. Perdona la tardanza. Lieto che sia piaciuta :)

Paolo Muccio 28/04/2015 - 11:44

--------------------------------------

Intensa, mi è piaciuta tanto!! Buona serata,

Chiara B. 17/04/2015 - 18:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?